Mapello, aggredita a calci e pugni la sorella di Bossetti

bosetti letiziaLa donna è stata picchiata nel suo garage da tre uomini. E’ la sorella gemella del muratore in carcere per l’omicidio di Yara Gambirasio. E’ successo a Terno d’Isola. Letizia Laura Bossetti è stata aggredita nei garage del condominio dei genitori. In tre l’hanno stesa con calci e pugni. Lei ha perso i sensi. Un’ambulanza l’ha trasportata al pronto soccorso di Ponte San Pietro, dove per altro pare fosse già stata refertata per un episodio simile. L’avevano presa di mira in maniera meno violenta, ma il messaggio era stato inequivocabile. Uno strattone e insulti contro il fratello. E prima ancora le era stata fatta trovare la pagina di un quotidiano dedicata al delitto della tredicenne di Brembate e al suo presunto aguzzino.

Un’escalation di violenza, contro la gemella che non si è mai nascosta davanti ai giornalisti. Qualche giorno fa aveva ribadito di credere fermamente all’innocenza del fratello e la sua foto era finita di nuovo sui giornali.

Letizia aveva parcheggiato la macchina nel garage per andare ad assistere il padre Giovanni, malato da tempo. Doveva esserci una porta di sicurezza aperta. Da lì sarebbero entrati, e usciti, tre tizi. Le hanno sferrato calci e pugni in pancia, finché ha perso i sensi ed è crollata a terra.

Non sarebbe stata in grado di dire se gli aggressori sono le stesse persone che l’avevano attaccata in precedenza, sempre sotto il condominio di Terno. Lei stava salendo in auto. Loro le hanno afferrato il braccio e l’hanno spinta all’interno, inveendo contro “l’assassino Bossetti”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Mapello, aggredita a calci e pugni la sorella di Bossetti Mapello, aggredita a calci e pugni la sorella di Bossetti ultima modifica: 2014-09-18T10:16:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento