Bando acquacoltura, le domande fino al 31 ottobre

L’assessore regionale alle politiche agricole e forestali, Michele Ottati, comunica che è possibile inoltrare presso gli Uffici dipartimentali le istanze di partecipazione al bando inerente gli “Investimenti produttivi nel settore dell’acquacoltura” del Fondo europeo pesca (Fep) 2007-2013. Il bando, la cui scadenza è fissata per il 31 ottobre prossimo, rientra della Misura 2.1 – Sottomisura 1 e finanzia la costruzione di impianti di produzione per acquacoltura e l’ampliamento e l’ammodernamento di impianti di produzione per acquacoltura ed è finanziato con 700 mila euro, suscettibili di incremento. Le domande di contributo verranno esaminate con la procedura valutativa “a sportello” in base all’ordine di spedizione del plico.

“Gli interventi – fa presente l’assessore Ottati – incentivano investimenti nel settore dell’acquacoltura e si propongono di migliorare la qualità delle produzioni ittiche, le condizioni e l’igiene degli ambienti di lavoro degli operatori e potenziare i processi produttivi in una visione di sostenibilità ambientale”. Sono oggetto di finanziamento le strutture già esistenti o da realizzare adibiti ad attività di acquacoltura per la produzione ittica da destinarsi al consumo umano e all’utilizzo di mangimi per l’allevamento. Tra le strutture rientrano anche gli investimenti riguardanti il commercio al dettaglio in azienda in cui il prodotto è venduto direttamente dall’allevamento ai consumatori. Tra le spese ritenute ammissibili vi sono la costruzione e l’ampliamento di impianti e l’acquisto dei macchinari e attrezzature; le spese per il miglioramento delle condizioni di igiene, sanità e delle condizioni ambientali dei sistemi di produzione; i lavori di sistemazione dei circuiti idraulici; l’acquisto di mezzi mobili non targati per il ciclo di produzione; l’adeguamento dei mezzi per le esigenze aziendali; le opere murarie e impiantistiche e l’acquisto di beni immobili direttamente connessi alle opere; le spese per impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili e le spese generali entro il limite del 12% di quelle ammissibili. Relativamente alla quantificazione delle risorse il contributo massimo concedibile per ciascun investimento ammonta a 100mila euro. I soggetti ammessi al finanziamento sono le imprese piccole o associate che operano nel settore dell’acquacoltura. Per informazioni telefonare al referente regionale autorità di gestione Fep Basilicata – Dipartimento politiche agricole, tel. 0971-668689.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bando acquacoltura, le domande fino al 31 ottobre Bando acquacoltura, le domande fino al 31 ottobre ultima modifica: 2014-09-15T12:35:32+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento