Venezia, Zappalorto incontra gli agenti che hanno arrestato cinque borseggiatrici

Il commissario straordinario del Comune di Venezia, Vittorio Zappalorto, ha ricevuto oggi a Ca’ Farsetti una rappresentanza della squadra di agenti del nucleo di Polizia giudiziaria della Polizia municipale di Venezia che nei giorni scorsi hanno arrestato, nel corso di due distinte operazioni, cinque borseggiatrici che operavano nei principali imbarcaderi della città.

Alla presenza del comandante generale, Luciano Marini, del vice comandante, Gianni Paganin e del direttore generale del Comune, Marco Agostini, Zappalorto ha voluto esprimere, anche con un simbolico dono, la sua riconoscenza al vice commissario Gianfranco Zarantonello e all’ispettore Paolo Carestiato, estendendo i complimenti anche al responsabile del Servizio Sicurezza Urbana, commissario capo Gianni Franzoi, all’agente scelto Giovanni Mennella e all’assistente Luca Zambelli, che non hanno potuto essere presenti perché impegnati in servizio.

“In un momento nel quale Venezia sembra essere nell’occhio del ciclone e additata come una città poco sicura – ha ricordato il commissario – voi, con il vostro operato, state dimostrando l’esatto contrario. E’ per me motivo di grande soddisfazione avere ancora una volta la conferma che a Venezia c’è una Polizia locale molto efficiente ed attenta, che merita la riconoscenza della città. I risultati del vostro lavoro, che svolgete con impegno e serietà, avranno sicuramente grande attenzione da parte dell’Amministrazione e spero anche, nei limiti del possibile, qualche risorsa in più”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Venezia, Zappalorto incontra gli agenti che hanno arrestato cinque borseggiatrici Venezia, Zappalorto incontra gli agenti che hanno arrestato cinque borseggiatrici ultima modifica: 2014-09-10T19:40:39+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento