Tor des Géants, è iniziato il viaggio dei 738 giganti

Grandi emozioni ai piedi del Monte Bianco, domenica 7 settembre scorso, per la partenza della quinta edizione del Tor des Géants, una tra le gare di corsa in montagna più dure del mondo. Un viaggio che si snoda sui sentieri delle Alte Vie valdostane, per 330 km e 24 mila metri di dislivello positivo, e che quest’anno vede impegnati 738 atleti, provenienti da 54 nazioni, disposti ad affrontare la fatica, la mancanza di sonno, il dolore pur di conquistare il titolo di finisher. Ad assisterli, oltre 1.500 volontari dislocati negli oltre 40 punti ristoro e nelle sette basi vita.

La mattinata e iniziata presto, con l’arrivo di atleti, accompagnatori e amici in piazza Brocherel, a Courmayeur. In prima fila i ragazzi di Maratonabili, un’associazione di volontariato che si occupa delle persone affette da una malattia rara, la Lnd. Carichi di entusiasmo, spinti dai volontari, hanno aperto la strada percorrendo un piccolo tratto del Tor, condividendo con atleti e pubblico un momento di festa. Un modo particolare e di grande effetto per sensibilizzare il pubblico e promuovere la ricerca. Poco prima della partenza, poi, e stato il momento di presentare, uno alla volta, i Top Runner che a turno hanno salutato la folla, incoraggiati dai campanelli dei Beuffons, il colorato gruppo folkloristico di Courmayeur, prima di raggiungere la testa del corteo e posare per una foto di gruppo assieme ai ragazzi di Maratonabili. Infine il momento più atteso, la partenza, in mezzo a due ali di folla: gli atleti più forti arriveranno a Courmayeur mercoledì mattina, gli ultimi dovranno tagliare il traguardo entro le 16 di sabato prossimo. Una competizione di livello mondiale e allo stesso tempo una vetrina unica per la Valle d’Aosta, i suoi paesaggi mozzafiato e suoi prodotti enogastronomici.

Aurelio Marguerettaz, Assessore regionale al turismo

La partecipazione di 54 nazioni ci conforta, ci fa capire che il messaggio che abbiamo voluto lanciare è stato raccolto: un messaggio positivo, la Valle d’Aosta si fa conoscere per le sue bellezze naturali, per i suoi sentieri, abbiamo un percorso che attraversa parchi e aree naturali, luoghi di grandissima bellezza, il tetto d’Europa, il Monte Bianco, il Cervino, il Gran Paradiso, il Monte Rosa, ma si fa conoscere anche per il carattere dei valdostani, carattere straordinario, generoso e che se correttamente stimolato da il meglio di se, quindi  siamo molto contenti.

Renzo Testolin, Assessore regionale all’agricoltura e risorse naturali

Una promozione dei prodotti che passa anche attraverso il nostro territorio, attraverso gli alpeggi, le nostre risorse naturali, attraverso i punti vita che offriranno sicuramente il meglio della produzione enogastronomica valdostana a chi corre e a coloro che seguono questo Tor da vicino, a tanta gente che ha voluto onorarci della loro presenza.

Dal punto di vista organizzativo la gara è stata ulteriormente migliorata soprattutto nei servizi di supporto ai concorrenti lungo il tracciato e nella sicurezza, grazie al lavoro di quattro commissari di gara e allo spostamento delle barriere orarie in entrata alle basi vita, anticipate di due ore rispetto allo scorso anno. Un elemento fondamentale per il successo della manifestazione, inoltre, è rappresentato dal calore del pubblico che non solo attraverso i volontari, ma anche con l’accoglienza e il sostegno di tutta la comunità valdostana lungo il percorso, rappresentano l’anima di questo evento, lasciando un segno indelebile nei ricordi di chi ne ha fatto parte.

Renzo Testolin, Assessore regionale all’agricoltura e risorse naturali

È un lavoro di équipe che ha coinvolto un po’ tutti, dai volontari agli organizzatori: sicuramente anche l’Assessorato che rappresento ha portato un contributo non indifferente sulla sicurezza dei sentieri, anche grazie alla collaborazione tra il Corpo forestale e gli organizzatori per il controllo del materiale e per garantire la massima sicurezza.

Organizzazione, sicurezza e professionalità sono elementi fondamentali anche per ben figurare agli occhi del mondo che guarda già alla prossima edizione dell’Expo che si svolgerà a Milano dal 1° maggio al 31 ottobre 2015.

Aurelio Marguerettaz, assessore regionale al Turismo

È veramente un bel biglietto da visita anche per l’Expo, una manifestazione internazionale con una serie di operatori, d’imprese e di sponsor che si sono avvicinati alla Valle d’Aosta per questo evento, tutti alleati in una logica di Expo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Tor des Géants, è iniziato il viaggio dei 738 giganti Tor des Géants, è iniziato il viaggio dei 738 giganti ultima modifica: 2014-09-09T09:05:10+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento