Roma, ustionato in un tombino a Monteverde morto Marcin Macow

E’ spirato uno dei tre operai feriti nell’esplosione di un tombino a piazzale Dunant. Il polacco di 56 anni è morto al Sant’Eugenio dove era stato ricoverato con ustioni di terzo grado sul 70% del corpo.

Marcin Macow, insieme ad altri due colleghi italiani, si era calato a quattro metri di profondità per effettuare dei controlli idraulici. I tre avrebbero montato un gruppo elettrogeno per avere la luce, ma poco dopo c’è stata la fiammata e l’esplosione.

Secondo quanto si è appreso, l’ipotesi è che a causare lo scoppio sia stata una dispersione di gas. Sull’incidente la Procura di Roma ha aperto un’indagine.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin