Sel Basilicata su obbligo di dimora a Gianni Fabbris

“L’obbligo di dimora ‘ordinato’ dal tribunale di Matera al portavoce nazionale di AltrAgricoltura Gianni Fabbris inaugura un pericoloso e incomprensibile iter che vede, oltre la limitazione dell’attività sindacale riconosciuta dalla Costituzione, anche una curiosa collocazione dell’attività giudiziaria: quella che vede finire dalla parte del torto chi da sempre è schierato in difesa dei più deboli e di quante e quanti provano, attraverso le lotte, ad affermare quei diritti gravemente lesi da oscuri progetti speculativi”. È quanto dichiarato dalla coordinatrice regionale Sel Basilicata Maria Murante.

“Forte è il rischio che il provvedimento emesso contro Gianni Fabbris possa assomigliare ad una ritorsione contro chi, negli anni, ha avuto il coraggio di denunciare pratiche usurpatrici e lesive del futuro di un intero territorio e delle sue comunità (la costa jonica). Ci auguriamo che il provvedimento del tribunale di Matera – conclude Murante – possa essere ritirato in tempi rapidi e possa essere così garantita la libertà di Fabbris, cui esprimiamo ferma solidarietà”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Sel Basilicata su obbligo di dimora a Gianni Fabbris Sel Basilicata su obbligo di dimora a Gianni Fabbris ultima modifica: 2014-08-25T11:28:56+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento