Pisa, San Rossore l’ippodromo compie 160 anni

camiciNell’ambito delle manifestazioni culturali e dei dibattiti previsti nella stagione estiva sul litorale pisano da “Marenia, non solo mare”,  oggi alle 18,30 al Golf Club Tirrenia (Via San Guido, 20 – Tirrenia) si parlerà de “I 160 anni dell’ippodromo di Pisa fra città e litorale”.

Durante l’incontro, organizzato in collaborazione con la società Alfea, si parlerà della storia dell’ippica pisana in occasione dei 160 anni dell’ippodromo di San Rossore. Saranno proiettati filmati d’epoca. Interverranno Giuseppe Meucci e Renzo Castelli. Moderatore,Enrico Querci

Partendo dagli anni pionieristici dell’ippodromo fin dal 3 aprile 1854, giorno nel quale si svolse la prima corsa ufficiale, si parlerà dei Lorena a San Rossore, ma anche dell’uso balneare del Gombo, affidato fino all’arrivo dei Savoia alla famiglia Ceccherini, del suo trasferimento al di là dell’Arno con la nascita di Marina di Pisa e dei riflessi che l’ippica pisana ha avuto nella vita anche economica della città. Tante le storie che si sono avvicendate intorno all’ippodromo: da quella di Thomas Rook, inglese tra i pionieri di Barbaricina che fu anche il fantino di Re Vittorio Emanuele II, a Ribot, vincitore con larghissimo margine del Premio Pisa nel 1955, imbattuto nelle sedici corse disputate in Italia e all’ estero, poi stallone negli Stati Uniti, considerato per molteplici aspetti cavallo del secolo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, San Rossore l’ippodromo compie 160 anni Pisa, San Rossore l’ippodromo compie 160 anni ultima modifica: 2014-08-22T06:40:40+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento