Vicenza, Basilica superati i 33 mila visitatori della terrazza

“Un monumento che continua ad incantare cittadini e turisti, un luogo unico da vivere fino a tarda sera, un contenitore polifunzionale eccezionale, sempre più flessibile, deputato ad ospitare gli eventi più interessanti dell’offerta culturale cittadina. Senza peraltro pesare sulle casse cittadine, perché in grado di finanziarsi da sé.” A due mesi dalla riapertura della terrazza superiore, il vicesindaco e assessore alla crescita Jacopo Bulgarini d’Elci non può che essere soddisfatto dei successi che continua a mietere la Basilica Palladiana.
Dal 22 giugno al 17 agosto, infatti, sono stati già 33.264 i cittadini e i turisti che sono saliti  sulle logge e sulla terrazza superiore del monumento: 22.876 residenti in provincia di Vicenza, 9.274 non residenti e 1.114 sottoscrittori di abbonamenti che consentono l’accesso fino a fine ottobre.
Nell’ultima settimana, che comprende l’apertura di Ferragosto, su 4.863 visitatori, abbonati esclusi, i ben 1.601 non residenti a Vicenza rappresentano un vero boom per quanto riguarda i turisti che nelle settimane precedenti non hanno mai superato le 1.280 unità.
La settimana del record assoluto di visitatori è invece quella dal 5 al 10 agosto, con 5.078 ingressi, di cui 3.739 di residenti, 1.278 di non residenti e 61 relativi a nuovi abbonamenti.
Questi numeri portano a 56.195 euro l’incasso relativo alla sola vendita dei biglietti, a cui vanno aggiunti 20.740 euro introitati grazie alle concessioni a pagamento del monumento per colazioni e cene aziendali (9.882 euro), visite aziendali private (1.098 euro), feste di matrimonio (8.540 euro) e attività didattiche (1.220 euro).
“Sono dati sorprendenti. – è il commento del vicesindaco Bulgarini d’Elci – Sotto l’aspetto turistico  confermano infatti il ruolo di attrattore e di traino del monumento anche negli intervalli tra le grandi mostre, sotto quello economico dimostrano chiaramente che la cultura può creare nuova ricchezza. In questo caso, addirittura, stiamo bruciando le nostre stesse previsioni perché tra concessioni e biglietti a metà agosto abbiamo già abbondantemente coperto i 70 mila euro necessari a rientrare dei costi di apertura stimati fino a fine ottobre. Tutto ciò che introiteremo d’ora in avanti servirà a finanziare nuove attività”.
Nel frattempo, per garantire la fruizione contemporanea in assoluta sicurezza della terrazza con il bar allestito fino a fine ottobre e della mostra “Eroi del calcio – storie di calciatori”, aperta dal 26 agosto al 12 ottobre nel salone superiore, l’amministrazione comunale ha messo a punto un nuovo piano di sicurezza che assegna al settore musei il coordinamento delle attività, in modo da assicurare, in caso di emergenza, le migliori condizioni di evacuazione del pubblico presente nei diversi livelli del monumento.
Nel dettaglio, un coordinatore dell’emergenza con attestato di idoneità antincendio per rischio elevato sarà sempre presente in Basilica durante lo svolgimento delle iniziative e sarà in grado, in caso di emergenza, di coordinare le fasi di evacuazione delle due distinte attività. A questo scopo il settore musei ha già previsto alcune attività formative, sopralluoghi e simulazioni per i responsabili delle due attività (bar e mostra), il coordinatore dell’emergenza e gli addetti di guardiania, con la partecipazione dei responsabili comunali per la prevenzione e la sicurezza.
Il nuovo piano di sicurezza, peraltro, non riduce le capienze massime già approvate dai vigili del fuoco, che rimangono quindi pari a 150 persone in terrazza, di cui massimo 50 persone in domus comestabilis, e 350 persone al livello inferiore, per una capienza complessiva di 500 persone.
Il nuovo piano introduce infine la possibilità di fumare in terrazza, in una “zona fumatori” vicino al bancone del bar dove i tavolini saranno dotati di posacenere con la sabbia.
“Questo dettagliato piano di sicurezza  – è il commento conclusivo del vicesindaco – rappresenta un ulteriore importante passo avanti nella gestione multifunzionale di un monumento straordinario, ma anche straordinariamente complesso. Con questo lavoro necessariamente “in progress” stiamo costruendo nuove opportunità di uso della Basilica, in attesa della terza grande mostra “Tutankhamon, Caravaggio, Van Gogh”, che aprirà il 24 dicembre””.
Le nuove misure di sicurezza sono relative alla gestione contemporanea della terrazza con il bar e della mostra sui calciatori, ma l’amministrazione sta avviando un percorso di verifica con i vigili del fuoco per definire un regolamento complessivo permanente delle attività della Basilica, nell’ottica di un utilizzo del monumento quanto più possibile esteso e multifunzionale.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, Basilica superati i 33 mila visitatori della terrazza Vicenza, Basilica superati i 33 mila visitatori della terrazza ultima modifica: 2014-08-19T20:18:56+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento