Diabete di tipo 2, a forte rischio gli stressati da lavoro

A rischio diabete di tipo 2 gli stressati da lavoro. E’ quanto emerge da uno studio dell’Institute of Epidemiology di Monaco, pubblicato sulla rivista Psychosomatic Medicine e reso noto dall’Anisap di Basilicata. A prescindere dalla massa corporea, le persone logorate dalla propria attività occupazionale hanno il 45% in più di probabilità di ammalarsi. Lo studio ha interessato un campione di 5.337 persone di età compresa tra i 29 e i 66 anni. Non è chiaro, però, il perché di questo legame, ma i ricercatori ipotizzano che la costante esposizione a elevati livelli di ormoni dello stress possa danneggiare l’equilibrio del glucosio nel corpo. “E’ un ulteriore segnale d’allarme da non sottovalutare – commenta Antonio Flovilla, presidente Anisap Basilicata – tenuto conto che l’incidenza delle persone con diabete anche nella nostra regione è in progressivo e continuo aumento. Il 7-8% della popolazione è colpito dalla malattia tanto da fare della Basilicata una delle aree in cui più si sta diffondendo. L’Anisap – aggiunge il presidente – sostiene l’esigenza di accrescere l’attività sul territorio e di affiancare le strutture pubbliche con Centro esterni accreditati, sotto la programmazione strategica del pubblico. Ci sono strutture e professionalità sul territorio che – conclude Flovilla – rappresentano una valida integrazione/alternativa alle lunghe attese per visite specialistiche e prestazioni nelle Aziende sanitarie”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Diabete di tipo 2, a forte rischio gli stressati da lavoro Diabete di tipo 2, a forte rischio gli stressati da lavoro ultima modifica: 2014-08-19T17:58:42+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento