Piombino, ritrovato il cadavere di Mikko Matsumura, sconvolto il marito Ulrich Strobel

La giapponese di era allontanata per una passeggiata sulla battigia della spiaggia di Rimigliano tra Piombino e San Vincenzo, in provincia di Livorno. Alcuni bagnanti, proprio in quella zona, hanno visto un corpo galleggiare. Subito sono state avvertite le forze dell’ordine che erano impegnate nelle ricerche della donna. Mikko Matsumura sarebbe morta, forse per un malore, mentre era in acqua.

A denunciare la scomparsa era stato il marito, di origine tedesca. La coppia era in vacanza in Toscana, in un agriturismo di Campiglia Marittima. Mikko Matsumura era arrivata in Italia la sera del 15 agosto insieme al compagno Ulrich Strobel, 75 anni, con il quale aveva una relazione sentimentale dal 2003 e di stabile convivenza dal 2011. La coppia era ospite della sorella dell’uomo a Campiglia Marittima e aveva raggiunto la spiaggia a piedi attraverso sentieri nei boschi e da trekking. Giunti al mare Strobel si è subito tuffato mentre la compagna, stando sempre ai racconti fatti dall’uomo alla polizia, che coordina le indagini, si è attardata in spiaggia. Dopo un lungo bagno, Strobel non ha più trovato la compagna ma, essendo senza occhiali, ha pensato di vederla in acqua quando però ha visto uscire una donna che credeva essere la sua compagna, ha capito che questa era solo un’altra persona che le somigliava. Ha atteso un’altra mezz’ora e non vedendola tornare ha dato l’allarme denunciando la scomparsa.

Sarà l’autopsia a stabilire le cause della morte della turista. La polizia non esclude alcuna ipotesi, anche se non ci sarebbero segni di violenza sul corpo. La coppia, che secondo quanto dichiarato dall’uomo, “non aveva problemi e ed era molto legata”, doveva rientrare in Germania con un volo da Pisa.

9 su 10 da parte di 34 recensori Piombino, ritrovato il cadavere di Mikko Matsumura, sconvolto il marito Ulrich Strobel Piombino, ritrovato il cadavere di Mikko Matsumura, sconvolto il marito Ulrich Strobel ultima modifica: 2014-08-18T07:38:50+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento