San Fele, Vito Tronnolone uccide la moglie Maria Pontillo, i figli Luca e Laura poi si toglie la vita

Alba di sangue nel Vulture. Quattro persone sono morte a San Fele in seguito a un omicidio-suicidio in famiglia. Un uomo ha ucciso la moglie e i suoi due figli e poi si è suicidato. Vito Tronnolone, 65 anni, ha ucciso la moglie, Maria Pontillo, 57 anni,  e i due figli Luca, di 32 anni e Laura di 27 anni, con una pistola che è stata trovata dai Carabinieri.

Pare che il sessantenne soffrisse per la disabilità del figlio. Ma si tratta di una prima ipotesi. Stando alle prime indiscrezioni raccolte sul posto, la famiglia, originaria di San Fele, ma residente da tempo in Toscana, era in Basilicata per un periodo di ferie.

Dopo aver sparato ai suoi tre congiunti, l’uomo, ha telefonato a una sorella in Toscana per raccontarle del suo gesto, annunciandole l’imminente suicidio, avvenuto pochi istanti dopo.

9 su 10 da parte di 34 recensori San Fele, Vito Tronnolone uccide la moglie Maria Pontillo, i figli Luca e Laura poi si toglie la vita San Fele, Vito Tronnolone uccide la moglie Maria Pontillo, i figli Luca e Laura poi si toglie la vita ultima modifica: 2014-08-09T11:12:50+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento