Palazzo San Gervasio, ordinato lo sgombero dell’ex tabacchificio

Il sindaco di Palazzo San Gervasio, in ottemperanza alle decisioni assunte nell’ambito delle riunioni e accordi stipulati dalla task force regionale, ha ordinato lo sgombero di cose e mezzi di una cooperativa che deteneva a titolo gratuito l’ex tabacchificio a contratto scaduto. Lo sgombero, fa sapere Pietro Simonetti, responsabile della task force migranti della Regione Basilicata, si è reso necessario per realizzare un centro di accoglienza migranti anche a seguito della mancata disponibilità di altro sito inutilizzato dell’ex centro identificazione espulsione.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin