Shoegazers di tutta Italia, la Polonia ha qualcosa di molto interessante in serbo per voi

Si sa che gli appassionati di Shoegaze – il genere musicale dalle sonorità che oscillano tra il Noise più distorto e l’Ambient più sognante – sul fronte concertistico non hanno vita facile in Europa. Infatti, dire che le iniziative e i festival dedicati al genere scarseggiano sarebbe un eufemismo, a meno che non si tengano in considerazione le iniziative che lo inseriscono in un contesto musicale eterogeneo, dedicandogli comunque poca attenzione. Al momento, però, ci sono due straordinari festival polacchi, che pare siano gli unici due appuntamenti interamente dedicati all’universo Shoegaze sul suolo europeo.

Prima di presentarveli, facciamo una piccola premessa, per chi pensa di dover attraversare chissà quali ostacoli per poter partecipare ai festival in questione. Infatti, si tratta di due eventi assolutamente low cost, che si tengono in due città dotate di uno scalo aeroportuale e raggiungibili attraverso una buona gamma di voli economici che partono dall’Italia. Quindi, vi basterà andare alla ricerca di un’offerta allettante su un portale come Expedia, ad esempio, e fare subito i biglietti per i concerti. (Altrimenti non lamentatevi, se poi la scena underground dalle sonorità oniriche non decolla in ambito live…)

Il primo, in ordine di arrivo, è l’Off Festival, che si terrà a Katowice, nei primi tre giorni di agosto. Nonostante qui in Italia se ne parli ben poco, si tratta di uno dei migliori eventi della scena alternativa dell’Est Europa. Infatti, oltre all’impeccabile organizzazione, l’Off Festival presenta un programma a dir poco invidiabile: articolandosi su 4 palchi differenti (Main Stage, Forest Stage, Trójka Stage, Experimental Stage), affianca le proposte più promettenti degli ultimi anni ai colossi dello Shoegaze, creando un evento unico nel suo genere. Quest’anno è la volta di band come The Jesus and Mary Chain, The Notwist, Slowdive, Belle & Sebastian, Dirty Beaches, Fuck Bottons, Black Lips, Neutral Milk Hotel, Deafheaven, Zeus, Chelsea Wolfe, Jonathan Wilson, Andrew W. K. e 65daysofstatic, giusto per citare alcuni dei nomi più famosi. Il festival prevede anche tutta una serie di eventi collaterali, che spazieranno dalle mostre d’arte alle proiezioni cinematografiche, e si terrà nella suggestiva location del Three Lake Valley, un’oasi verde nel cuore della Slesia meridionale.

L’altro evento che vogliamo segnalarvi è lo SpaceFest, un festival che cerca di dare risalto alle nuove evoluzioni dello Shoegaze e dello Space Rock, concentrando l’attenzione sui progetti paralleli, generalmente sperimentali, dei grandi musicisti che hanno militato nelle band Shoegaze più importanti della storia della musica. Ancora non si conoscono i dettagli dell’edizione di quest’anno, che si terrà nella prima settimana di dicembre, ma possiamo dirvi che i suoi palchi hanno già ospitato personaggi del calibro di Mark Gardener (Ride), Simon Scott (Slowdive), Ray Dickaty (ex-Spiritualized), Jaime Harding (Marion), Damo Suzuki (Can), fra i tanti. Il festival si terrà a Trójmiasto (Polonia settentrionale) e, se volete scoprire cos’ha in serbo per voi la quarta edizione, restate connessi al sito ufficiale dello SpaceFest.

9 su 10 da parte di 34 recensori Shoegazers di tutta Italia, la Polonia ha qualcosa di molto interessante in serbo per voi Shoegazers di tutta Italia, la Polonia ha qualcosa di molto interessante in serbo per voi ultima modifica: 2014-07-28T12:44:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1

Lascia un commento