Primarie Pd, on. Nicodemo Oliverio: il Partito non diventi il Refugium Peccatorum

nicodemo oliverioNessuno ama perdere, in modo particolare il politico. Chi governa, a livello locale o nazionale, non vorrebbe mai alzarsi dalla poltrona. Quando questo sembra che avvenga, perché i cittadini intendono voltare pagina con il passato, iniziano le “grandi” manovre da parte di alcuni politici per continuare a rimanere nelle stanze del potere.

Nel Pd regionale è tempo di primarie, se ne discute da più tempo per individuare i candidati che dovrebbero sfidarsi per legittimarsi quale candidato alla presidenza della Regione.

A tal proposito arriva la presa di posizione dell’on. Nicodemo Oliverio a proposito di qualche personaggio politico che, approfittando delle primarie, tenterebbe di riciclarsi.

“coloro che in passato sono stati cacciati dalla porta, stanno rientrando dalla finestra – afferma l’on. Nicodemo – Si tratta di personaggi politici molto discussi, tuttora protagonisti in negativo nell’amministrare la cosa pubblica, che provano a riciclarsi e tentano di occupare posti di potere saltando sulla zattera del Pd. Chiediamo – continua Oliverio – che nel Pd, quanti concorrono alle primarie per la presidenza della Regione, dicano chiaramente che non c’è spazio per queste persone e che il tentativo di sfruttare da queste persone il carro delle primarie sarà respinto con estrema chiarezza”. La domanda nasce spontanea: non sarebbe il caso che l’on. Nicodemo Oliverio facesse i nomi di chi vorrebbe saltare sul carro del probabile vincitore?

9 su 10 da parte di 34 recensori Primarie Pd, on. Nicodemo Oliverio: il Partito non diventi il Refugium Peccatorum Primarie Pd, on. Nicodemo Oliverio: il Partito non diventi il Refugium Peccatorum ultima modifica: 2014-07-28T16:45:11+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento