Cucina italiana nel mondo

E dopo aver raggiunto il successo presso Acuto (Frosinone) in Colline Ciociare, Salvatore Tassa si avventura in Citta’ del Messico a EnoTK  il locale gourmet nato da un’idea di Thomas Kiefer, ristoratore di successo, un riuscito mix di precisione tedesca ed inventiva latina.

“Il mio rapporto con EnoTK va oltre la semplice consulenza – spiega Tassa – Con Kiefer condividiamo passione e una filosofia basata sulla qualità dei prodotti, dei piatti, dell’accoglienza. Ovviamente ho portato la mia visione di ristorazione, ma senza forzatura. Stile italiano, eccellenze italiane ma anche la capacità di creare una contaminazione positiva con alcuni prodotti locali di livello. E i risultati parlano chiaro: in poco tempo EnoTK è diventato un punto di riferimento per i gourmet messicani che qui vengono a scoprire un risotto al parmigiano reggiano con 36 mesi di invecchiamento e si divertono a degustare il pesce locale guarnito di maionese all’olio extravergine, ovviamente italiano, e basilico”.

Il menu è volutamente semplice ma ben studiato, in grado di esaltare una carta di vini importante, con tante etichette italiane. Un paradiso per i winelover che qui trovano oltre 20 etichette servite al calice ma, al tempo stesso, possono abbinarli a piatti ricercati ma con costi contenuti. Il tutto con la piacevole sensazione di una cena “italiana” in tutto e per tutto.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cucina italiana nel mondo Cucina italiana nel mondo ultima modifica: 2014-07-25T09:47:42+00:00 da Elvia Gregorace
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento