Bari, emergenza caldo piano operativo per anziani, immigrati e persone fragili

Si è tenuta a Palazzo di Città, alla presenza del sindaco Antonio Decaro e dell’assessora al Welfare Francesca Bottalico, la conferenza stampa per presentare il Piano operativo Estate 2014 per contrastare l’emergenza caldo, con particolare attenzione alla tutela degli anziani e delle persone più fragili.
Il Piano è stato elaborato a seguito degli incontri e delle intese programmatiche tra l’Assessorato al Welfare del Comune di Bari e la rete cittadina, composta da enti del pubblico, del privato sociale e del volontariato laico e cattolico.

Le attività previste sono un’estensione delle attività già previste dai Servizi Sociali Territoriali Professionali dai 5 Municipi, dai Servizi Socio Sanitari della ASL, dal Servizio di Segretariato Sociale e dalla PUA, per far fronte al crescente bisogno in questo periodo estivo, particolarmente a rischio per i soggetti fragili.
Obiettivo del Piano è realizzare una concreta integrazione tra interventi in ambito sanitario, sociale e socioassistenziale attraverso la definizione di strategie condivise tra i diversi soggetti istituzionali coinvolti, garantendo interventi adeguati e una comunicazione efficace alla cittadinanza attraverso i canali istituzionali, gli Uffici Relazioni con il Pubblico, i Municipi, la stampa locale, i servizi di segretariato sociale.

“A questi ultimi – riferisce l’assessora al Welfare Francesca Bottalico – abbiamo chiesto un ulteriore sforzo per rendere fruibile al massimo il servizio, prevedendo la presenza di sportelli informativi per quasi tutto il periodo di agosto, alternandosi con le presenze dei municipi e assicurando alla cittadinanza ascolto e sostegno costante da parte dei Servizi Sociali Territoriali. Quest’anno il nostro impegno si è rivolto ad ampliare ulteriormente la rete cittadina, coinvolgendo realtà che a vario titolo contribuiscono a offrire al territorio spazi di ascolto, accoglienza, orientamento, aggregazione e socializzazione, in particolare rivolti a persone sole, anziani, famiglie che si trovano in condizioni di fragilità.
I Centri di Ascolto per famiglie hanno organizzato iniziative ricreative, di socializzazione e ascolto rivolte in modo specifico agli anziani che spesso in estate vivono maggiormente la condizione di solitudine. Per partecipare alle attività previste è possibile rivolgersi all’URP, ai Servizi Sociali territoriali, ai Centri Famiglie territoriali, al Segretariato sociale. Ringrazio quanti, a vario titolo si spendono quotidianamente, specialmente in questo periodo, a favore dei più fragili e invito loro a partecipare attivamente alla rete cittadina che stiamo ampliando, affinchè insieme riusciamo mettere in campo , in maniera sistematica e organizzata, servizi che rispondano efficacemente ai bisogni dei cittadini”.

“Esiste una Bari che si impegna e si mette al servizio di chi ne ha bisogno – ha dichiarato il sindaco Decaro – Ne è un’ulteriore conferma l’impegno di tutti i soggetti che compongono la rete cittadina, che da qualche anno collabora in maniera efficace e senza sovrapposizioni al fianco dell’Amministrazione comunale. Per questo mi sento di ringraziare le associazione di volontariato laico e cattolico e tutte le istituzioni pubbliche che si adoperano. L’amministrazione comunale dal canto suo deve far fronte alla riqualificazione dei cosiddetti luoghi “fragili” come la stazione ferroviaria, da sempre luogo di ritrovo di soggetti in condizioni di bisogno. Con la disponibilità delle Ferrovie dello Stato, cercheremo di avviare interventi in tal senso.
Bari- ha concluso il Sindaco -è una città accogliente e come tale deve occuparsi dei cittadini che a noi si rivolgono”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bari, emergenza caldo piano operativo per anziani, immigrati e persone fragili Bari, emergenza caldo piano operativo per anziani, immigrati e persone fragili ultima modifica: 2014-07-22T11:00:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento