Pisa, nuovi provvedimenti al traffico nel centro storico di Tramontana. Come cambia la viabilità

Conto alla rovescia agli sgoccioli per la nuova viabilità nel quartiere di Santa Maria e nel centro storico di Tramontana, il pacchetto di provvedimenti funzionali al completamento dell’asse pedonale del centro storico che va dalla Stazione a Piazza del Duomo e che, da settembre, vedrà uomini e mezzi al lavoro impegnati nella lastricatura dell’ultimo tratto di via Santa Maria: da sabato (19 luglio), infatti, entreranno in vigore tutti quei provvedimenti al traffico, condivisi con i cittadini nei mesi scorsi e finalizzati a consentire la mobilità dei veicoli autorizzati nella zona a traffico limitato senza intralciare in alcun modo l’asse pedonale centrale.

«Ci arriviamo con qualche settimana di ritardo rispetto alle previsioni, ma alla luce di un percorso di condivisione e confronto con il Ctp6 e i comitati dei cittadini – ha spiegato l’Assessore alla Mobilità David Gay ne corso della conferenza stampa di questa mattina (mercoledi 16 luglio) -: partiamo con questo pacchetto di provvedimenti, convinti che possano dare risposta alle esigenze poste da cittadini ed operatori economici, relativamente alla mobilità, ma nulla è immutabile e, dunque, se dopo un primo periodo di sperimentazione verificheremo che sarà necessario qualche aggiustamento o cambiamento, certo non ci tireremo indietro».

Cosa cambia. Intanto il posizionamento di due dei varchi elettronici all’ingresso della Ztl. Uno, quello che si trovava in via Camozzo, strada d’accesso a Piazza dell’Arcivescovado, è stato spostato già da qualche settimana in via San Ranierino, provvedimento che ha permesso di far entrare tutta via Maffi in Zona a traffico limitato consentendo di ricavarne 62 posti auto per i residenti (a cui vanno aggiunti tre stalli per il carico e scarico e due per gli invalidi), oltre ad uno spazio di sosta per i “trenini turistici”, per il city-sightseeing e per i bus dei visitatori che alloggiano negli alberghi della zona pedonale (che possono sostare il tempo necessario alle persone di scendere e raccogliere i bagagli), e un altro per le cosiddette “ncc”, ossia le vetture noleggiate con conducente. Un altro varco, quello che si trovava alla fine di via Carducci, invece, è stato spostato all’inizio di via San Lorenzo (esattamente dopo l’incrocio con via di Vittorio).

I provvedimenti alla viabilità. Da sabato, infatti, sarà invertito la direzione di marcia di via San Lorenzo, che rimarrà a senso unico ma in direzione di Piazza Martiri della Libertà e quello di via Carducci, sempre percorribile in una sola direzione ma da Borgo Stretto verso i Bagni di Nerone, oltre alla stessa via di Vittorio (a senso unico in direzione nord in modo da fungere da via di fuga per i veicoli che dovessero immettersi erroneamente in via San Lorenzo) mentre via Buonarroti, l’ampia strada che passa davanti al polo universitario dell’ex Marzotto, diverrà a doppio senso di circolazione. Cambiano senso di marcia anchevia Consoli del Mare (a senso unico in direzione di Piazza dei Cavalieri) e le vie dei Mille e Corsica,attualmente a doppio senso, che da lunedi diverranno a senso unico con direzione Piazza Cavallotti. Questo pacchetto di misure ha la finalità di consentire ai veicoli autorizzati alla circolazione in Ztl di attraversare il centro storico da est a ovest partendo da via San Lorenzo e arrivando in via Santa Maria.

Altri provvedimenti, invece, riguardano l’accesso a Piazza Arcivescovado che da sabato sarà raggiungibile passando da via Capponi e via San Tommaso, entrambe strade in cui sarà invertito il senso di marcia. E poi il quartiere di San Francesco con alcuni interventi finalizzati a facilitare la circolazione dei veicoli autorizzati. In particolare saranno invertiti il senso di marcia delle vie Santa Cecilia (da Piazza Martiri della Libertà verso via San Francesco), Mercanti (in direzione di via delle Case Dipinte), Case Dipinte (in direzione di via San Francesco) e nel tratto della stessa via San Francesco fra via Santa Cecilia e Piazza San Paolo all’Orto, mentre in quest’ultima sarà invertita la direzione di marcia istituendo un senso di circolazione oraria della piazza stessa: fino a domenica sera si continua a circolare, in senso orario, da lunedi in poi in senso contrario.

Non cambia nulla, invece, almeno per il momento in via Roma: le eventuali novità alla circolazione, incluso l’ipotizzato spostamento del varco d’accesso alla Ztl, saranno ulteriormente approfondite nelle prossime settimane prima di renderle operative Parcheggi.

Parcheggi. Le novità maggiori riguardano via Maffi che già da qualche settimana entrata a far parte della Ztl, in cui sono state tolte le strisce blu e ricavati 62 stalli gratuiti per i residenti (a cui vanno aggiunti tre stalli per il carico e scarico, due per gli invalidi e uno per la fermata delle auto degli alberghi che si trovano nella zona pedonale). A cui vanno aggiunti le aree di sosta gialle riservate, rispettivamente, ai “trenini turistici”, city-sightseeing e ai bus con visitatori che alloggiano negli hotel dell’area pedonale (fermata consentita solo per far scendere i passeggeri) e alle auto noleggiate con conducente (i cosiddetti “ncc”). La conseguenza di questi provvedimenti è che sarà impedita la sosta in Piazza Arcivescovado dove, in un’area a semicerchio posizionata di fronte al Palazzo Arcivescovile, saranno collocati degli appositi paletti delimitatori per impedire l’accesso ai veicoli.

In via San Lorenzo, invece, sono stati riordinate le aree di sosta lungo Piazza Martiri della Libertà, prima collocate a lisca di pesce, e adesso paralleli al marciapiede in modo da consentire il transito in sicurezza anche dei bus del trasporto pubblico che, da lunedì, cominceranno a transitare dalla strada. Complessivamente lungo tutta la strada ci sono 65 posti auto (di cui sei per invalidi e due destinati al carico e scarico), undici in meno rispetto al passato. Trenta, invece, i nuovi spazi per la sosta di moto e motorini ricavati lungo la strada.

Bus. Qualche novità anche per gli utilizzatori del trasporto pubblico. Cambiano percorrenza, infatti, sia laNavetta E, che collega il centro storico con il parcheggio scambiatore di via Paperelli, che la linea 4, dalla Stazione a I Passi. Nel dettaglio la prima, arrivata in via San Zeno, proseguirà su via Buonarroti e da quindi lungo le vie San Lorenzo, Consoli del Mare, Corsica e dei Mille per arrivare in via Santa Maria da dove riprenderà il normale tragitto. La seconda, invece, arrivata su via Contessa Matilde, proseguirà a dritto fino a via Cammeo e da qui continuerà nelle vie Bonanno, Rustichello e Fermi per poi riprendere il consueto percorso in Lungarno Pacinotti.Sul nuovo percorso della Navetta E che attraverserà il centro storico da est a ovest sono state ricavate tre nuove fermate (Largo Pontecorvo, via San Lorenzo e via Corsica) e saranno utilizzati bus di tipologia corta e La lastricatura e pedonalizzazione di via Santa Maria.

La mobilità nel centro storico cambia, come detto, per realizzare la lastricatura e la pedonalizzazione dell’ultimo tratto di via Santa Maria (da Piazza del Duomo a Piazza Cavallotti), in modo da completare l’asse pedonale del centro storico, un investimento da 1,5 milioni di euro (768mila provenienti dalla Regione e 732mila dall’amministrazione comunale) che entrerà nel vivo all’inizio di settembre quando le ditte Avr e Ies di Berti Romolo, le stesse che hanno realizzato la nuova pavimentazione di Piazza dei Cavalieri e che si sono aggiudicate anche la gara per questo intervento, inizieranno l’allestimento del cantiere per la realizzazione della nuova lastricatura.

«I lavori – ha spiegato l’Assessore comunale ai Lavori Pubblici Andrea Serfogli – riguardano il rifacimento completo della pavimentazione, con la demolizione dei marciapiedi esistenti e la realizzazione di un percorso pavimentato in pietra su un unico livello, ma anche il rifacimento dell’impianto d’illuminazione e la nuova cartellonistica e arredo urbano. Le opere si concluderanno entro giugno 2015».

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, nuovi provvedimenti al traffico nel centro storico di Tramontana. Come cambia la viabilità Pisa, nuovi provvedimenti al traffico nel centro storico di Tramontana. Come cambia la viabilità ultima modifica: 2014-07-17T03:12:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento