Seveso, Milano per lo stato di calamità naturale

Il Comune di Milano ha inoltrato la richiesta a Regione Lombardia per aprire la procedura per lo stato di calamità naturale, dopo l’esondazione del Seveso dello scorso 8 luglio. La richiesta è avvenuta attraverso il caricamento di dati su una piattaforma online sul sito della Protezione Civile di Regione Lombardia (sistema Ra.S.Da.) della prima stima del territorio coinvolto e dei danni subiti dall’Amministrazione e dai privati. Le stime sulla base delle prime valutazioni ammontano a 25 milioni di euro.

Successivamente la procedura prevede una ricognizione più dettagliata dei danni causati a enti locali e privati da comunicare entro 60 giorni.

Regione Lombardia in funzione delle richieste pervenute dai Comuni coinvolti valuterà se chiedere alla Presidenza del Consiglio dei Ministri lo Stato di Emergenza.

Lascia un commento