Roma, Scuola bando da 350 mila euro per le materne

È pubblicato integralmente nelle pagine del Dipartimento Servizi Educativi e Scolastici, Giovani e Pari Opportunità, il bando per il reperimento di soggetti per la realizzazione di 10 progetti rivolti alle bambine e ai bambini della scuola d’infanzia, per la cui attuazione l’Amministrazione capitolina mette a disposizione 350.000 euro
Questo l’elenco dei titoli dei singoli progetti che coinvolgeranno 200 sezioni della scuola d’infanzia comunale per un totale di circa 5000 alunne e alunni: Il corpo e il movimento; Psicomotricità; Musica; Teatro; Intercultura; Lingue straniere; Educazione alimentare/l’orto a scuola; Educazione ambientale e sviluppo sostenibile; Ciclo e riciclo dei rifiuti e raccolta differenziata; Il ciclo dell’acqua.

«Apprendere il sistema di differenziare i rifiuti fin dai primi anni di vita: è l’obiettivo di uno dei progetti per l’arricchimento didattico formativo nella scuola dell’infanzia di Roma Capitale per l’anno 2014/2015. Al centro delle proposte progettuali anche altre importanti problematiche sociali, come l’intercultura, l’educazione alimentare o il rispetto dell’ambiente, e argomenti culturali, come la musica, il teatro o le lingue straniere. Tematiche che possono contribuire alla crescita personale delle bambine e dei bambini, a migliorare la loro capacità di socializzazione, incominciando anche ad abituarli a comportamenti civilmente corretti.
Questo ciclo di progetti testimonia ancora un volta come per la nostra amministrazione la scuola e i servizi per l’infanzia costituiscano una priorità assoluta, sulla quale investire risorse ». È quanto dichiara Alessandra Cattoi, assessora alla Scuola, Infanzia, Giovani e Pari Opportunità, in occasione della pubblicazione del bando.

Il temine per la presentazione delle domande scade il 28 luglio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Roma, Scuola bando da 350 mila euro per le materne Roma, Scuola bando da 350 mila euro per le materne ultima modifica: 2014-07-15T22:26:01+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento