Potenza, arrestati per corruzione dipendenti regionali, comunali ed imprenditori

Eseguite sette misure cautelari ai domiciliari da parte della polizia nei confronti di funzionari e dipendenti pubblici della Regione Basilicata, del Comune di Potenza e di imprenditori. Devono rispondere, a vario titolo, di corruzione, istigazione alla corruzione, falso e turbativa d’asta.

Si tratta del terzo filone dell’inchiesta “Vento del Sud” che ha fatto luce su diversi appalti e che negli scorsi mesi ha portato all’arresto anche di un consigliere comunale di Potenza. Eseguiti anche i provvedimenti del divieto di dimora per un funzionario del Comune di Potenza e dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per altre due persone.

I provvedimenti cautelari sono stati emessi dal gip di Potenza su richiesta della Procura del capoluogo lucano. Secondo quanto si è appreso, sono stati notificati anche gli avvisi di chiusura delle indagini preliminari per le altre persone indagate nell’inchiesta.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, arrestati per corruzione dipendenti regionali, comunali ed imprenditori Potenza, arrestati per corruzione dipendenti regionali, comunali ed imprenditori ultima modifica: 2014-07-15T08:06:54+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento