Quattro giorni di festa

peperoncini

QUATTRO GIORNI DI “FESTA”

di Vincenzo Calafiore

Ormai è un evento consolidato nel mese di luglio in Udine, in questo periodo infatti da qualche parte i calabresi si danno appuntamento in seno a questa “ Festa “ per incontrarsi e festeggiare con le pietanze tipiche di questa terra meravigliosa e generosa nonostante il fango e le cattiverie del tutto gratuite a volte, ancora capace di elargire. Ho detto prima – …. Da qualche parte … – è vero perché fino a poco tempo fa, la stessa, veniva organizzata dalla ormai nota Associazione Culturale “ Noi Calabresi con gli Altri “ avente sede in Leproso di Premariacco, Via Bombelli 9 – Z.I. – della quale è il Presidente il Signor Vincenzo Maiolino Campione Italiano di Mangiatore di peperoncino e non poteva essere altrimenti. Quest’anno nei giorni 12-13/19- 20 luglio è la numero “ 10 “ Manifestazione Eno-Gastronomica è organizzata presso il Parco Rubia di Pradamano.
E’, quindi il decimo anno, che viene organizzata ed è un traguardo molto importante per il Friuli Venezia Giulia e per i calabresi e l’Associazione in ultimo.
Non va dimenticato, anzi è meglio ricordarlo, che questo evento non è a scopo di lucro, ma permette alla stessa associazione di sopravvivere per il resto dell’anno, dato che l’associazionismo è in forte calo e in profonda crisi come quella nazionale ( i Comuni e gli enti privati, imprese, fanno fatica a sponsorizzare). Non va scordato che a monte di questa particolarissima manifestazione c’è un enorme impegno degli iscritti, specialmente le donne che preparano quintali di fusilli tirati a mano come si faceva una volta e come continuano a fare le madri in Calabria, fra queste mi va di ricordare la Signora Maria Servidio per il suo grande impegno e per la sua passione. I sughi e le carni, i contorni, sono preparati al momento rispettando le antiche ricette calabresi tramandate da madre in figlia.

Il menù.

PRIMI: Fusilli con sugo casereccio, Rigatoni, Parmigiana di melanzane.

SECONDI: Involtini di maiale, salsiccia calabrese, frittura di pesce, maialino allo spiedo, costa allo spiedo.

CONTORNI : Frittelle di zucchine, Peperoni e patate, frisella con il pomodoro, patatine fritte.

DEGUSTAZIONI VINI: Vini friulani e Calabresi.

CAFFETTERIA: Granita al cedro e al mandarino, Crema al caffè, Liquore al cedro, caffè.

FATE VOBIS!

Ma è possibile in seno a questa manifestazione visitare il chiosco “ SAPORI DI CALABRIA” di Francesco Putrì padre e della figlia Francesca Putrì nativi di Sinopoli ( RC) dove potrete trovare il meglio dei prodotti calabresi, specialmente i sottolio e i salumi, piccanti e normali, formaggi …
Gli stessi gestiscono la loro attività che vi invito a visitare, situata a Remanzacco, Strada di San Martino, 2 . Verrete accolti oltre che dai profumi dei prodotti, anche dalla cortesia e dai suggerimenti per le vostre necessità, e dalla bellissima calabrisella Francesca che vi consiglierà per il meglio.

Dimenticavo la cosa più importante alla “ Festa “ non privatevi del piacere di mangiare quel sano piccante!

ANDATECI E GODETEVI DELLE BELLE SERATE ACCOMPAGNATE DA BUONA MUSICA… E’ UN CONSIGLIO!!

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Quattro giorni di festa Quattro giorni di festa ultima modifica: 2014-07-11T17:55:08+00:00 da Vincenzo Calafiore
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento