Messina, rivelazioni di segreto d’ufficio a Palazzo di giustizia arresti eccellenti

In manette è finito un investigatore privato messinese e alcuni rappresentanti delle forze dell’ordine, nonché di un ufficiale giudiziario del Tribunale. I Carabinieri hanno notificato una serie di ordinanze di custodia cautelare ai domiciliari firmate dal Gip Maria Luisa Materia su richiesta del sostituto procuratore Alessia Giorgianni, all’investigatore privato Matteo Molonia, 42 anni e anche ad un finanziere, un carabiniere, un poliziotto e un ufficiale giudiziario in servizio al Tribunale.

L’inchiesta riguarda una serie di rivelazioni di segreto d’ufficio e accessi non autorizzati al sistema informatizzato delle forse dell’ordine e del Palazzo di giustizia, di cui avrebbe beneficiato per la sua attività privata di investigatore Matteo Molonia, con la presunta complicità degli appartenenti alle forze dell’ordine indagati.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin