Latterie Friulane, la presidente Del Piero lunedì incontra gli allevatori a Campoformido

Procede speditamente il Piano di rilancio di Latterie Friulane. Lunedì 7 luglio, alle ore 11.00, a Campoformido, la presidente Michela Del Piero ha convocato l’assemblea degli allevatori, proprio per illustrare loro, in maniera diretta, i punti salienti del Piano stesso. Nei giorni scorsi, la presidente ha già incontrato le rappresentanze sindacali e l’assemblea dei lavoratori, per chiedere anche la loro collaborazione.

Si partirà dalle azioni già messe in atto (assegnazione esterna dei controlli, ripresa della produzione e delle vendite, ricambio dei vertici aziendali, comunicazione mirata dove, tra l’altro, proprio gli allevatori hanno deciso di “metterci la faccia”) e da quelle in previsione nelle prossime settimane. In questi giorni, infatti, è in corso la selezione dei “temporary manager” che, per tre mesi, si assumeranno tutte le responsabilità della direzione di Latterie Friulane, finalizzate al suo rilancio commerciale ed economico. I due manager saranno operativi entro la prima decade di luglio e, a loro, spetterà il compito di dare un contributo decisivo al rilancio della più grande azienda lattiero-casearia regionale, forte di 104 soci.

«Abbiamo un sistema di controlli che rispecchia assolutamente il nostro motto ”tolleranza zero” e tutti i miei collaboratori stanno dando il massimo per implementare il Piano di rilancio. La risposta di consumatori e grandi buyer è positiva a seguito dei numerosi contatti che ho avuto in questi giorni», spiega la presidente Del Piero. “Latterie Friulane è un marchio che deve continuare a godere della fiducia dei consumatori”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Latterie Friulane, la presidente Del Piero lunedì incontra gli allevatori a Campoformido Latterie Friulane, la presidente Del Piero lunedì incontra gli allevatori a Campoformido ultima modifica: 2014-07-05T10:50:10+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento