Garanzia giovani, 2 milioni 325 mila euro alla Valle d’Aosta

L’Assessorato delle attività produttive, energia e politiche del lavoro comunica la Giunta regionale ha approvato nella seduta di oggi, venerdì 4 luglio, il Piano esecutivo regionale per l’attuazione dell’Iniziativa europea per l’Occupazione dei giovani.

Alla Valle d’Aosta sono state assegnate risorse per un importo complessivo di 2 milioni 325 mila euro.

 «Il Piano esecutivo approvato – sottolinea l’Assessore Pierluigi Marquis – adatta alla realtà regionale gli elementi cardine del Programma Garanzia Giovani, che è volto a garantire ai giovani con meno di 29 anni un’offerta qualitativamente valida di lavoro, di proseguimento degli studi, di apprendistato o di tirocinio o di altra misura di formazione, entro quattro mesi dall’inizio della disoccupazione o dall’uscita dal sistema di istruzione formale».

Il Piano prevede quindi una serie di attività quali la presa in carico e l’orientamento, la formazione, l’accompagnamento al lavoro, l’apprendistato, i tirocini extra-curriculari, anche in mobilità geografica, la mobilità professionale transnazionale e territoriale. A queste misure, si integreranno, a livello regionale, le iniziative, sempre rivolte agli under 29, ricomprese nel Piano Giovani e nel Piano di politica del lavoro.

Secondo le stime, il bacino di utenza previsto per l’iniziativa, riferito ai giovani valdostani  tra i 16 ed i 29 anni, è di 2 mila 549 soggetti.

«Per l’attuazione della Garanzia Giovani – conclude l’Assessore –, nell’ambito dell’erogazione dei servizi, prevediamo per la prima volta la compartecipazione di enti di formazione e di organismi privati per il lavoro, che potranno accreditarsi, dopo la pubblicazione delle procedure che saranno approvate dalla Giunta regionale, per realizzare le azioni di politica attiva del lavoro».

9 su 10 da parte di 34 recensori Garanzia giovani, 2 milioni 325 mila euro alla Valle d’Aosta Garanzia giovani, 2 milioni 325 mila euro alla Valle d’Aosta ultima modifica: 2014-07-04T12:49:41+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento