Vicenza, Santa Maria Nova cantiere per la costruzione della nuova palestra

Nel cortile interno del complesso scolastico di Santa Maria Nova è in corso la costruzione di una nuova palestra che andrà a servire la scuola media Giuriolo, una volta qui trasferita con l’occupazione di 18 aule, oltre a quelle occupate dalla scuola elementare Giusti, già servita da uno spazio per l’attività fisica degli alunni.

I lavori alla palestra si concluderanno nell’arco di cinque mesi e costeranno complessivamente 635 mila euro, cui si aggiungeranno in un secondo momento i lavori da 355 mila euro per la realizzazione degli spogliatoi e dei servizi nei locali già esistenti lungo la cinta muraria storica, un tempo adibiti a magazzino e poi a laboratori scolastici.

“L’edificio ristrutturato che si affaccia sul cortile – ha spiegato l’assessore alla formazione Umberto Nicolai, durante un sopralluogo al cantiere effettuato questa mattina con l’assessore alla cura urbana Cristina Balbi – è pronto per ospitare le classi della Giuriolo. Ma la condizione sine qua non per il trasferimento, posta giustamente dal dirigente scolastico e dai genitori, è la costruzione della palestra, per garantire ai ragazzi l’attività fisica. Il nostro obiettivo è completare l’opera entro dicembre, in modo che il trasloco possa essere effettuato durante le festività natalizie. Se però ciò non sarà possibile, il trasferimento verrà posticipato all’estate 2015. Considerato poi che la struttura verrà utilizzata in orario extrascolastico anche per le attività sportive del centro città – ha aggiunto Nicolai -, possiamo dire che il centro storico si arricchisce in pochi anni di un’altra palestra, dopo quella con il pavimento rifatto in contra’ Riale, in cui praticare attività sportiva”.

“Finalmente i lavori sono partiti – ha aggiunto Cristina Balbi -. Del resto la storia di questa palestra parte lontano, una decina di anni fa e con finalità diverse. Nel frattempo le esigenze sono cambiate, principalmente perchè l’istituto Montagna si è trasferito, e abbiamo quindi optato per una palestra, certamente bella e funzionale, ma ridimensionata. Siamo pronti anche con il progetto per gli spogliatoi – ha aggiunto Balbi -, per cui ora basterà accendere il mutuo e realizzarli subito dopo la palestra”.

Per attenuare l’impatto visivo del nuovo edificio, che sta sorgendo in centro storico tra contra’ Mure S. Rocco, contra’ Santa Maria Nova e via Bonollo, su indicazione della Soprintendenza ai monumenti, la palestra avrà il pavimento leggermente ribassato rispetto al piano campagna. La struttura portante sarà in legno, la copertura in legno lamellare e il pavimento di tipo sportivo e antiscivolo in pvc. Il rivestimento esterno del fabbricato sarà costituito invece da pannelli prefabbricati in cemento armato, mentre l’illuminazione sarà garantita da nove finestroni, di cui due apribili elettricamente per il ricambio dell’aria. Tuttavia, in fase di esecuzione, si sta valutando la possibilità di minimizzare il dislivello della pavimentazione e anche di sostituire le pareti in cemento armato con pareti in legno, per snellire la struttura, per migliorarla esteticamente e per aumentare la prestazione energetica dell’edificio.

All’esterno infine sono previsti una pavimentazione in betonelle, percorsi in ghiaino, una piccola recinzione con cancello in metallo, la pulizia dalle vegetazione infestante e la piantumazione di un nuovo albero ad alto fusto sul lato verso via Bonollo con funzione di isolamento dalla strada e di mascheratura dell’edificio alto sette metri e con dimensioni di 15 per 29 metri (435 metri quadrati di superficie).

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento