Vibo Valentia, sequestrati 45 milioni al clan Tripodi

Operazione in Calabria, Lazio, Lombardia, Sicilia ed Emilia Romagna per il sequestro di beni per un valore stimato di 45 milioni ritenuti riconducibili a presunti affiliati alla cosca Tripodi di Vibo Valentia, indicata come l’ala economico-imprenditoriale del clan Mancuso di Limbadi.

Tra i beni sequestrati figurano due bar situati in pieno centro a Roma, un altro in provincia di Milano, immobili di pregio situati a Roma e Milano oltre a 25 aziende, 42 tra terreni e fabbricati e 16 autoveicoli.

Il provvedimento eseguito sotto il coordinamento della Dda di Catanzaro tra le province di Vibo Valentia, Roma, Milano, Bologna, Monza, Padova e Messina, emesso dal Tribunale vibonese, rappresenta la prosecuzione dell’operazione “Libra Money” portata a termine nel maggio 2013. In quella occasione erano state arrestate 20 persone e sequestrati beni per 40 milioni.

Lascia un commento