Pisticci, Fap su Valbasento

In vista della riunione convocata a Potenza nel pomeriggio odierno per discutere della situazione in Valbasento, il Forum Ambientale Permanente (FAP) del Comune di Pisticci invita il sindaco Di Trani a rappresentare al tavolo regionale le richieste e proposte formulate nel documento programmatico “Valbasento, sostenibilità esaurita”, presentato nello scorso mese di aprile. 

“L’immediato stop dei reflui provenienti dall’esterno dell’area industriale deve essere – sottolinea il Fap – il punto di partenza imprescindibile, rispetto al quale non è più accettabile alcun compromesso. Per le attività che rimarranno in essere nell’area, occorrerà individuare ed applicare le migliori tecnologie disponibili, volte alla salvaguardia della salute di cittadini e lavoratori e alla tutela degli interessi di tutte le altre attività economiche che potrebbero subirne gli effetti negativi. I reflui interni che potranno continuare ad essere trattati presso gli impianti di Tecnoparco dovranno essere tracciabili e monitorabili. E’ necessario, inoltre, che tutta la popolazione del comprensorio pisticcese venga sottoposta a screening sanitario e che venga monitorata la catena alimentare. A Tecnoparco non chiediamo di chiudere i battenti, ma di tornare alla sua funzione originaria, mettendosi a servizio di un serio progetto di rilancio dell’area, capace di interpretare le esigenze di sostenibilità espresse dal territorio e di far crescere il livello occupazionale. Le risposte non possono più essere procrastinate. C’è bisogno di immediate azioni risolutive che il Fap è pronto ad intraprendere”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisticci, Fap su Valbasento Pisticci, Fap su Valbasento ultima modifica: 2014-06-24T12:29:00+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento