Pisa, Gioco del Ponte ecco le novità

Cresce l’attesa per il Gioco del Ponte, la sfida sul carrello che mette di fronte 240 combattenti delle dodici Magistrature di Tramontana e Mezzogiorno. Un grande evento che negli ultimi anni ècresciuto sempre di più sia come spettatori sia come coinvolgimento della città e che rappresenta la chiusura ideale del Giugno Pisano

Dopo le tante innovazioni degli anni scorsi, a partire dalla notturna, quest’anno si punta a rendere il Gioco ancora più godibile per chi lo segue dalle tribune. In tribuna infatti si è pienamente immersi nell’atmosfera del Gioco sia visivamente che acusticamente con il rimbombare dei tamburi che incitano i combattenti. Ma finora era più difficile capire l’evolversi dei combattimenti, soprattutto nelle fasi in cui spostamenti di pochi centimetri del carrello, non apprezzabili dalle tribune, possono invece significare che la sfida sta andando in una direzione piuttosto che in un’altra. «Sulle tribune quest’anno, grazie alle ditte Ecopisa e Fratelli Fegatilli, saranno montati 27 monitor a 32 pollici che trasmetteranno le immagini di 50 Canale in diretta dal Ponte. Per ringraziare queste due aziende, il Comune regala loro 100 biglietti omaggio per le tribune che le aziende potranno regalare a chi vogliono – spiega l’assessore Federico Eligi – Inoltre la nuova webcam che stiamo montando sulla Torre dell’Orologio, dotata di zoom ottico 18x e prestazioni di alta qualità, sarà dedicata sabato sera al Gioco del Ponte con immagini visibili direttamente da tablet e smartphone di coloro che hanno acquistato il biglietto». L’indirizzo web a cui collegarsi è http://giocodelponte/comune.pisa.ite per l’accesso dovrà essere utilizzato un apposito codice di 4 cifre che verrà comunicato ai possessori dei biglietti

«Nella città di internet facciamo un’esperienza che collega la tecnologia alla storia e alle tradizionidi Pisa. – commenta il sindaco Filippeschi –  Iniziative come questa si sono moltiplicate con la crescita della manifestazione, uno sviluppo che ha permesso di attrarre sponsor che contribuiscono in  maniera consistente a tutto il Giugno Pisano»

Concomitanza con i Mondiali – Se l’Italia finisce seconda nel girone del primo turno (si saprà il 24 giugno dopo Italia-Uruguay e Inghilterra-Costarica) la Nazionale giocherà gli ottavi sabato 28 giugno alle 22, in concomitanza con il Gioco del Ponte. «In quel caso – spiega Eligi – anticiperemo la partenza di mezzora e la manifestazione procederà in maniera più incalzante, per terminare entro le 22. Se non ce la dovessimo fare, la metà dei monitor delle tribune sarà sintonizzato sulla partita. E ci rimarrà fino alle fine, così dopo il Gioco potremo guardare insieme la Nazionale»

L’appuntamento con la “grande sfida” tra i quartieri al qua e al di là d’Arno è per sabato 28  giugno. Ecco gli orari (nel caso in cui non ci sia la concomitanza con la partita dell’Italia agli ottavi di finale del mondiale)

Ore 19:00, sfilata dei bambini della scuola delle Manifestazioni Storiche – I bambini che hanno partecipato ai corsi di formazione della Scuola delle Manifestazioni Storiche anticiperanno il tradizionale Corteo Storico. Piccoli sbandieratori, rumorosi tamburini, roboanti trombettieri saranno guidati dagli insegnanti sfileranno sotto tutte le tribune dei quattro lungarni.

Ore 19.40  partenza del Corteo dei Giudici: 77 figuranti e 7 cavalli – Dopo la vestizione in via Bovio i Giudici arrivano in piazza XX Settembre passando da via San Martino. Da qui partono percorrendo i lungarni in ordine antiorario: lungarno Galilei, ponte della Fortezza, lungarno Mediceo, Pacinotti, ponte Solferino, lungarno Gambacorti.

Ore 20.00 colpo di cannone e partenza dei Cortei di Tramontana e di Mezzogiorno – 323 figuranti (314+9 del picchetto di Piazza) e 17 cavalli per Parte. Le Magistrature della Parte di Mezzogiorno si vestono alle Zerboglio in via Gori e si attestano dietro il Corteo dei Giudici per partire da Piazza XX Settembre con lo stesso percorso. Le Magistrature di Tramontana si vestono alle scuole Chiesa di via San Francesco a arrivano a piazza Garibaldi da dove partono percorrendo i lungarni in ordine antiorario: lungarno Pacinotti, ponte Solferino, lungarno Gambacorti, Galilei, ponte della Fortezza, lungarno Mediceo. Ovviamente l’obbligo di sfilare per i combattenti. Totale Corteo Storico del Gioco del Ponte: 723 figuranti (di cui 18 di picchetto di Piazza) e 41 cavalli

Ore 21.30 circa: inizio delle operazioni di Combattimento – Dopo l’arrivo nelle rispettive Piazze dei cortei delle Parti, si assiste alla “Chiamata a Battaglia” con le coreografie di tamburini e sbandieratori. Poi l’ambasciatore di Mezzogiorno lancia la sfida a Tramontana (vincitrice dell’edizione 2013). Risponde l’ambasciatore di Tramontana andando a Mezzogiorno ad annunciare l’accettazione della sfida. Dopodichè parte il Gioco vero e proprio. Sei i combattimenti e l’eventuale bella tra le Nazionali. Ad ogni combattimento spetterà alla Parte vincitrice di quello precedente scegliere per prima chi mandare sul carrello; per il primo scontro l’onore spetta a Tramontana, essendosi aggiudicata l’edizione 2013.

Le modifiche al traffico – Sul ponte di mezzo  inizieranno lunedì mattina i lavori per  il montaggio del carrello. Per consentire l’installazione e le manifestazioni il ponte rimarrà chiuso fino dalle ore 5.00 di lunedì 23 giugno alle ore 20.00 di mercoledì 2 luglio

Biglietti – Sono 4000 i posti in tribuna, 800 biglietti verranno presi dalle Parti per combattenti e figuranti e il resto dei tagliandi sono messi in vendita. Come ogni anno il ricavato servirà a sostenere le attività delle Magistrature. I biglietti sono in vendita nell’atrio di Palazzo Gambacort. Questi gli orari: tutte le mattine (domenica esclusa) dalle 10 alle 12. Martedì e giovedì anche il pomeriggio dalle 15 alle 17. Il costo dei biglietti è di 10 euro, mentre gli under 18 potranno ritirare gratuitamente il loro tagliando

Tre giorni di eventi
Venerdì 27 giugno ore 21.30 – Veglia del Gioco del Ponte. Sul Ponte di Mezzo, con il palcoscenico del carrello già montato, spettacolo con presentazione alla città delle Magistrature

Sabato 28 giugno dalle ore 19.00 – Lungo Corteo Storico delle Magistrature di Mezzogiorno e Tramontana sui lungarni. In notturna Gioco del Ponte. Mezzogiorno e Tramontana si sfideranno sul Ponte di Mezzo

Domenica 29 giugno  ore 21.00 – Festa della Vittoria in una piazza individuata dalla Parte vincitrice.

9 su 10 da parte di 34 recensori Pisa, Gioco del Ponte ecco le novità Pisa, Gioco del Ponte ecco le novità ultima modifica: 2014-06-21T19:15:35+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento