Settimane Musicali al Teatro Olimpico, il violino di Christian Sebastianutto

SebastianuttoDopo l’esibizione dei vincitori dei concorsi pianistici “Premio Venezia” 2013 e “Premio Lamberto Brunelli” 2014, il Progetto Giovani delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza si completa con il terzo appuntamento in calendario.
Il Progetto Giovani, iniziativa che offre l’opportunità di conoscere i talenti vincitori di importanti concorsi, vedrà questa volta protagonista Christian Sebastianutto, violinista, vincitore della borsa di studio “Settimane Musicali al Teatro Olimpico” presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il concerto si terrà sabato 21 giugno 2014, ore 17.00, presso le Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari a Vicenza. Ad accompagnare Sebastianutto sarà il pianista Sebastian Di Bin.
Il programma del concerto si aprirà con la Sonata n. 1 in Fa minore per violino e pianoforte, op. 80, di Sergej Prokof’ev. Composta tra il 1938 e il 1946, fu eseguita per la prima volta nel 1947 da David Oistrakh, uno dei più celebri violinisti del XX secolo. Seguiranno la Sonata n. 1 in La minore op. 105 per violino e pianoforte di Robert Schumann, frutto dell’ultimo periodo creativo del compositore tedesco, e i Capricci op. 1 n. 23, 24 di Niccolò Paganini, nella versione che Schumann elaborò per violino e pianoforte tra il 1853 e il 1856.
Nato in una famiglia di musicisti nel 1993, Christian Sebastianutto inizia a studiare violino all’età di 4 anni e si diploma presso il Conservatorio “J. Tomadini” di Udine con 10, lode e menzione speciale sotto la guida di Giuliano Fontanella. Dal 2011 si perfeziona con il didatta russo Pavel Vernikov presso la scuola di musica di Fiesole e dal 2013 studia presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma con Sonig Tchakerian. Frequenta numerose Masterclass in Italia e all’estero con Ivry Gitlis, Giovanni Guglielmo, Svetlana Makarova, Massimo Quarta e Pavel Vernikov. Vince i primi premi assoluti in numerosi concorsi Internazionali come il Premio Crescendo di Firenze e le prestigiose rassegne d’archi “Mario Benvenuti” di Vittorio Veneto nel 2008 e 2010. Nel 2012 è l’unico italiano finalista al concorso internazionale violinistico “Andrea Postacchini” di Fermo. Suona come solista in tutta Italia per importanti Festival e Associazioni Musicali come Fazioli Concert Hall, Festival Assisi nel Mondo, Musica Pura, Scuola Internazionale del Trio di Trieste a Duino, Violino Virtuoso a Lucca, Virtuosi presso l’Auditorium del Parco della Musica di Roma, Nei Suoni dei Luoghi. Nel 2010 vince la borsa di studio “Iginio Gobessi” come miglior violinista del conservatorio di Udine e nel 2013 vince la borsa di studio indetta dalle Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza presso L’Accademia Santa Cecilia di Roma. Si esibisce come solista con l’orchestra nazionale Ucraina di Donetsk interpretando il Concerto in Mi minore op. 64 di Mendelssohn e partecipa all’integrale del repertorio per violino e orchestra di Beethoven e Mozart presso il festival musicale di San Vito al Tagliamento. Ha inciso il Concerto n.1 in Re minore di Mendelssohn per l’etichetta Amadeus Rainbow ed ha inciso per la Rai di Trieste. Suona un violino Giuseppe Gagliano del 1773.

Sebastian Di Bin ha iniziato ad esibirsi in pubblico giovanissimo e ha debuttato ufficialmente a 11 anni in un concerto con l’orchestra Slovenicum di Lubjana. Nominato Ambasciatore dell’UNICEF per meriti artistici ha rappresentato l’Italia assieme a Luciano Pavarotti al Gala Mondiale dell’UNICEF “Danny Kay” ad Amsterdam (Olanda). Diplomatosi al Conservatorio Rossini di Pesaro col massimo dei voti, si è poi perfezionato presso l’Accademia Internazionale Pianistica “Incontri col maestro” di Imola con F. Scala conseguendo nel 2007 il diploma di Alto Perfezionamento e in seguito presso l’Accademia delle Marche con L. Di Bella e G. Luisi. Ha partecipato a numerosi master classes con illustri pianisti tra cui Lonquich, Lortie, Jasinskj, Howard, Dalberto, Lucchesini, Margarius, Berman, Berhoff, Kravcenko, Soriano, Balzani, Morales, Rivera. Nel 2012 è stato invitato a tenere una master class presso la Colorado International Piano Academy University of Northem Colorado (U.S.A.). Ha vinto numerosi premi, tra cui (2003) il Premio Venezia; (2010) 3° Premio al IV Concorso Internazionale Campillos-Malaga (Spagna); (2011) 2° Premio (1° premio non assegnato) al 27° Concorso Internazionale Valsesia Musica; 2° Premio al Concorso Internazionale “Neue Sterne” Wenigerode (Germania); Premio per la migliore interpretazione di musica spagnola al 25° Concurso Internacional de Ferrol (Spagna); Nuova Coppa Pianisti d’Italia a Osimo; (2012) 4° Premio al 12th UNISA International Piano Competition a Pretoria (Sudafrica); (2013) 3° Premio al Concorso Internazionale per Pianoforte e Orchestra Città di Cantù; 3°Premio al XVII° International Piano Competition “Sergei Rachmaninov”; 3° Premio al VII° International Piano Competition “Fausto Zadra”; 1° Premio Assoluto al Concorso Internazionale Pianistico di Ischia. Ha ricevuto la Medaglia del Presidente della Repubblica e la Targa d’Argento del Senato. Ha partecipato ad importanti Festival e rassegne musicali in Italia e all’estero: Festival di Salisburgo, Festival “Giovani interpreti e grandi maestri”di Trieste, Festival Internazionale “Mario Ghislandi” di Crema, “Maratona di Chopin” al Verdi di Milano, Festival Internazionale di Osimo, Festival Internazionale William Walton di Ischia, al Concerto per la Stampa Cattolica d’Italia e del Vaticano a Roma. La sua attività concertistica prosegue nei teatri più prestigiosi sia in Italia che all’estero ( Olanda, Svizzera, Francia, Slovenia, Belgio, Germania, Austria, Spagna, U.S.A., Sudafrica) e numerose sono state le sue apparizioni per le principali radio e televisioni italiane ed estere.

Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico fanno parte del grande circuito europeo di festival associati all’EFA,European Festival Association, tra cui BBC Proms, Lucerne Festival, Berliner Festspiele, Zurcher Festspiele, Prague Spring Festival e – in Italia – ROF di Pesaro, Ravenna Festival, Merano e Stresa Festival, MiTo Settembre Musica.
Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico, si avvalgono del patrocinio e del contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione del Veneto della Provincia di Vicenza e del Comune di Vicenza; sono inoltre sostenute dalla Fondazione Cariverona, dalla Fondazione Giuseppe Roi, da Paolo Marzotto, dallaBanca Intesa San Paolo, dalla Banca Popolare di Vicenza, da Enel S.p.a., da Tde Macno e dalla Zeta Farmaceutici-Marco Viti.
Media Partner: Radio Tre, Classica, Il Giornale di Vicenza.

9 su 10 da parte di 34 recensori Settimane Musicali al Teatro Olimpico, il violino di Christian Sebastianutto Settimane Musicali al Teatro Olimpico, il violino di Christian Sebastianutto ultima modifica: 2014-06-20T10:28:51+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento