Milano, arrestati i tre marocchini che hanno ucciso Paolo Armenise

Gli stranieri sono accusati di essere i tre occupanti della vettura che lo scorso 12 giugno per sfuggire ad un posto di blocco dei Carabinieri travolse l’auto dell’architetto di 48 anni provocando un incidente nel quale l’uomo rimase ucciso. Paolo Armenise venne speronato alla guida della sua Jeep e morì sul colpo prima dell’arrivo dei soccorsi.

I marocchini sono accusati di omicidio a seguito di dolo eventuale, resistenza a pubblico ufficiale, traffico di stupefacenti e ricettazione. Dalle ipotesi accusatorie si evince che i tre, che fuggivano a folle velocità, avevano probabilmente da nascondere qualche traffico illecito nell’ambito degli stupefacenti.

Lascia un commento