Trento, via libera alla permuta di cinque immobili tra Comune e Provincia

Comune e Provincia hanno dato il via libera allo scambio reciproco di alcuni immobili sul territorio di Trento.

La permuta si inserisce nel piano di valorizzazione del patrimonio pubblico e riguarda in totale cinque immobili, due ceduti dal Comune e tre ceduti dalla Provincia per un valore complessivo di poco superiore a 4milioni e 750mila euro.

L’obiettivo è quello di valorizzare e dunque portare al migliore utilizzo patrimonio comunale e provinciale, salvaguardando comunque il mantenimento  nell’ambito pubblico. “Questa operazione è una nuova dimostrazione della positiva collaborazione che esiste tra i nostri due Enti e che spesso poco emerge – ha commentato il sindaco Alessandro Andreatta –. Dopo qualche anno di lavoro è stato possibile arrivare ad un risultato che soddisfa entrambi e, soprattutto, è a vantaggio della collettività”. Sulla stessa linea anche il commento dell’assessore provinciale ad Infrastrutture e Ambiente, Mauro Gilmozzi. “La collaborazione fra le istituzioni è cruciale al fine di poter razionalizzare l’ingente patrimonio pubblico di proprietà di Provincia e Comune di Trento. Questa è un’operazione che consentirà di risparmiare e di poter valorizzare al meglio alcuni immobili pubblici, venendo incontro alle esigenze della comunità”.

L’assessore comunale al Patrimonio, Italo Gilmozzi, invece, ha sottolineato il valore strategico dell’operazione per l’Amministrazione comunale. “La permuta si inserisce nella più vasta operazione di valorizzazione del patrimonio comunale avviato dall’inizio consiliatura e che porterà a regime ad un risparmio di circa 2 milioni di euro annui di locazioni passive, risorse che potranno essere destinate per l’erogazione di servizi”, ha spiegato.

L’operazione dovrà trovare sede programmatica negli strumenti finanziari, a partire dal bilancio 2014, in fase di variazione dello strumento di programmazione prevista all’ordine del giorno delle prossime sedute del Consiglio comunale.

La stima del valore dei beni è stata discussa e approvata dal Comitato tecnico amministrativo della Provincia (CTA) lo scorso 3 giugno.

Nel dettaglio la permuta riguarda:

A) Immobili che il Comune cede in permuta alla PAT:

  • compendio immobiliare delle ex caserme austroungariche delle Viote sul Monte Bondone, per il quale la Provincia intende attuare un’iniziativa di valorizzazione in chiave turistica, nell’ambito della riorganizzazione complessiva dell’area. Valore approvato dal CTA 1 milione183 mila 559 euro
  • immobile “osservatorio meteorologico” delle Laste, sede delle strumentazioni per la rilevazione meteorologica a valenza provinciale. Per il mantenimento della destinazione dell’osservatorio meteorologico vi sono state delle interrogazioni in Consiglio comunale e Consiglio provinciale, per cui nel contratto di cessione verrà prevista la destinazione a stazione meteorologica. Valore approvato dal CTA 755 mila 761 euro.
9 su 10 da parte di 34 recensori Trento, via libera alla permuta di cinque immobili tra Comune e Provincia Trento, via libera alla permuta di cinque immobili tra Comune e Provincia ultima modifica: 2014-06-10T12:57:55+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento