Roma Pride 2014, il sindaco Ignazio Marino apre il corteo

Il primo cittadino a favore della comunità omosessuale in testa alla manifestazione promette che “in Consiglio la delibera sulle unioni civili. Ma non è sufficiente. Dobbiamo spingere sul Parlamento affinché l’Italia superi questa vergogna di essere rimasta indietro rispetto al resto della Ue”.

E’ partita da piazza della Repubblica la parata dell’orgoglio Lgbt. Ad aprire il corteo, a cui secondo gli organizzatori partecipano in 200 mila, il sindaco in fascia Tricolore. Presente anche Nichi Vendola, leader di Sel e Governatore della Puglia.

Lascia un commento