Vicenza, Tasi entro il 16 giugno niente bollettini a casa ma calcolatore sul sito

Conto alla rovescia per il pagamento della prima rata della TASI, applicata anche all’abitazione principale e, nella misura del 10 per cento, a chi vive in affitto.  Poiché il Comune di Vicenza ha approvato nei termini di legge i provvedimenti che hanno stabilito aliquote e detrazioni, chi possiede o detiene immobili in città dovrà versare entro il 16 giugno tramite F24 o bollettino di conto corrente postale l’acconto della TASI, assieme a quello dell’IMU se dovuta. La seconda rata di entrambi i tributi dovrà essere versata entro il 16 dicembre.
“Sulla nuova tassa imposta dalla legge – è il commento dell’assessore alle risorse economiche Michela Cavalieri– a livello nazionale c’è davvero grande confusione, soprattutto a causa della continua rimodulazione normativa e al fatto che molti Comuni non hanno deliberato in tempo, causando per il proprio territorio lo slittamento dei pagamenti. Vicenza, insieme a poco più di un quarto degli altri Comuni d’Italia, ha rispettato la tempistica imposta dalla legge e ha introdotto i correttivi per rendere più equo possibile un tributo che, di fatto, per le prima casa va a sostituirsi all’IMU”.
“Per la scadenza del 16 giugno – prosegue l’assessore – non saremo in grado di inviare i bollettini precompilati a casa dei contribuenti per l’oggettiva difficoltà di incrociare e aggiornare in tempo le banche dati, in particolare in relazione a chi è in affitto e per la prima volta dovrà pagare il 10 per cento del tributo, e a chi ha variato la sua situazione immobiliare e può attendere fino a fine giugno dell’anno successivo per comunicarcelo. Non volevamo rischiare di creare ulteriori problemi ai cittadini con l’invio di cartelle “pazze”. Stiamo però predisponendo un gruppo di progetto per la bollettazione del saldo di dicembre, che mi auguro di poter garantire almeno per quanto riguarda la prima casa”.
Per la scadenza del 16 giugno, nel frattempo, sta già lavorando a pieno ritmo la task force attivata dal Servizio delle Entrate di piazzetta san Biagio 1 a supporto dei cittadini: da lunedì a venerdì dalle 8.30 alle 12 gli esperti del settore rispondono al call center telefonico 0444222370 che nell’ultima settimana ha squillato almeno 80 volte al giorno, ricevono ogni mattina un centinaio di cittadini allo sportello e fanno fronte quotidianamente a una trentina di email.
L’assessorato, inoltre, ha organizzato un incontro con CAF e commercialisti per fornire informazioni e chiarire dubbi agli operatori del settore, ai quali ha fornito tutta la collaborazione necessaria ad assicurare un servizio adeguato ai contribuenti.
Sul sito sono state infine predisposte dettagliate pagine informative con aliquote e detrazioni, l’elenco delle domande più frequenti in relazione alla TASI e, soprattutto, un calcolatore che chiunque, conoscendo rendita catastale e classificazione degli immobili che possiede o detiene in affitto, può utilizzare per il calcolo  immediato di TASI e IMU e per la stampa del relativo F24. Non è dovuto il pagamento per importi inferiori o uguali a 12 euro (importo riferito al tributo relativo all’intero anno dal singolo contribuente).

Tutte le informazioni, il calcolatore di TASI e IMU e i numeri utili sono consultabili nella sezione In evidenza.

Informazioni TASI: http://www.comune.vicenza.it/uffici/dipecofin/tributi/tasi/informazionigenerali.php

Informazioni IMU: http://www.comune.vicenza.it/uffici/dipecofin/tributi/imu/

Calcolatore TASI e IMU: http://www.calcolatoreimu.com/vicenza/2014/.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, Tasi entro il 16 giugno niente bollettini a casa ma calcolatore sul sito Vicenza, Tasi entro il 16 giugno niente bollettini a casa ma calcolatore sul sito ultima modifica: 2014-05-31T04:15:01+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento