Milano, rispettare il divieto anche nei cortili e negli ingressi delle scuole

“Chiederemo a tutte le scuole della città di far rispettare il divieto di fumare anche nei cortili, nei giardinetti, negli ingressi, specialmente di nidi e scuole dell’Infanzia come la legge prevede dallo scorso luglio. Intendiamo difendere innanzitutto il diritto dei più piccoli di non essere esposti al fumo passivo, pericoloso e spesso sottovalutato. Per questo da due anni abbiamo introdotto il divieto di fumare nelle aree gioco dei bambini nei parchi della città. Il Comune di Milano è accanto alla Lilt nella campagna di sensibilizzazione che partendo da una indagine condotta proprio sulla popolazione milanese lancia nuovamente l’allarme sulle patologie causate dal fumo, attivo e passivo, e informa su come provare a smettere affidandosi ad uno dei centri Lilt a Milano e in Italia”.

Così l’assessore alle Politiche sociali e Cultura della Salute, Pierfrancesco Majorino in occasione della presentazione avvenuta oggi della ricerca demoscopica sul “Fumo a Milano” commissionata dalla Lega Italiana per la Lotta ai Tumori (Sezione Provinciale di Milano) e del lancio della campagna di sensibilizzazione “Liberiamoci tutti” realizzata sempre dalla Lilt per la Giornata Mondiale Senza Tabacco il 31 maggio prossimo.

Il Comune di Milano dalla fine del 2012 introdotto il divieto di fumare nelle aree gioco dei bambini di tutti i parchi milanesi. L’ordinanza del Sindaco è stata successivamente recepita dal nuovo Regolamento del verde discusso ed approvato dal Consiglio Comunale lo scorso 13 febbraio.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, rispettare il divieto anche nei cortili e negli ingressi delle scuole Milano, rispettare il divieto anche nei cortili e negli ingressi delle scuole ultima modifica: 2014-05-28T18:01:53+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento