Caianello, ucciso l’imprenditore Gennaro Galdiero fermato un socio

Assassinato a colpi d’arma da fuoco mentre era nella sua auto all’uscita dello svincolo di Caianello dell’A1, nel Casertano. Gennaro Galdiero, 40 anni, imprenditore del settore ortofrutticolo, è stato avvicinato dai sicari che hanno esploso almeno due colpi di pistola, uno dei quali ha raggiunto il quarantenne alla testa, l’altro al torace. Nonostante i tempestivi soccorsi è morto nell’ospedale di Piedimonte Matese. Fermato per l’omicidio un altro imprenditore, socio di Galdiero, noto in Campania come il “re delle mele”.

E’ stato un vero e propri agguato. Secondo gli investigatori, non avrebbe una matrice camorristica. Lo confermerebbero l’inesperienza del sicario e l’utilizzo di una sola pistola, ma anche la circostanza che Galdiero aveva il finestrino dalla sua parte abbassato, come se avesse parlato con qualcuno prima dell’agguato, mentre solo quello opposto, chiuso, è stato rinvenuto infranto dai proiettili. Il fatto è avvenuto in una stradina nei pressi di un ristorante, dove l’uomo potrebbe aver incontrato qualcuno. L’imprenditore è incensurato.

La vittima, originaria di Calvizzano, era divorziata e convive con una donna da cui aspettava un bimbo; è amministratore delegato della Aop Serena, consorzio nato nel 2010 formato da 140 soci e specializzato nella produzione e commercializzazione di prodotti ortofrutticoli sul mercato nazionale ed internazionale. Il quarantenne ha partecipato, in qualità di esperto, a molte trasmissioni televisive, l’ultima volta il 12 luglio dell’anno scorso a Uno Mattina Estate su Rai Uno, per discutere dell’aumento dei prezzi e della qualità della frutta estiva.

9 su 10 da parte di 34 recensori Caianello, ucciso l’imprenditore Gennaro Galdiero fermato un socio Caianello, ucciso l’imprenditore Gennaro Galdiero fermato un socio ultima modifica: 2014-05-28T08:01:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento