Dopo 22 anni il Cagliari cambia proprietà Cellino ha venduto agli americani

cagliari calcioE’ lo stesso Massimo Cellino a dare la notizia di aver ceduto la società al gruppo Usa. La conferma giunge al termine di una lunga riunione appena conclusa a Miami. “Sono felicissimo. Dio li benedica, ora saranno loro a lottare con la burocrazia”, ha affermato.

Il Cagliari Calcio passa al fondo americano. I nuovi acquirenti vogliono subito sapere dove si potrà giocare il prossimo campionato, visto che quest’anno il Cagliari è stato costretto a disputare le gare interne in un Sant’Elia con capienza ridotta a meno di cinquemila spettatori. Il gruppo statunitense è guidato in Italia dal manager Luca Silvestrone che, con l’architetto Dan Meis, lo stesso che costruirà il nuovo stadio della Roma, avevano già incontrato a Cagliari il sindaco Massimo Zedda per parlare del progetto per la costruzione di un nuovo stadio. “Abbiamo raggiunto un accordo e abbiamo abbozzato una lettera di intenti che prevede il loro ingresso nella società a scaglioni” spiega Cellino.

L’ex patron ha anche venduto il centro sportivo di Assemini, i terreni di Elmas, dove sarebbe dovuto sorgere lo stadio privato, ma non la sede del club. “E’ un mio ricordo personale – ha sottolineato – la darò in affitto tranne l’ ultimo piano, dove terrò gli uffici della mia società”.

Dopo 22 anni si chiude l’era di Massimo Cellino al Cagliari.

Lascia un commento