Padova, accesso a Medicina il Rettore chiede un confronto con gli Atenei

“La mia posizione, in linea con quella espressa all’interno della giunta della Conferenze dei rettori delle Università italiane, ed esplicitata in una lettera mandata dal presidente della Crui Stefano Paleari al Ministro stesso, è di richiedere un confronto immediato per poter discutere i contenuti e le modalità di tale scelta” relativa all’accesso a Medicina.

Lo ha detto il rettore dell’Università Giuseppe Zaccaria in merito all’annuncio fatto dal ministro Giannini di una imminente variazione dei criteri di accesso alle facoltà di Medicina. “Mi permetto quindi di segnalare quantomeno due esigenze – ha aggiunto Zaccaria – il test d’ingresso così com’è non è certo ottimale; va comunque sicuramente ripensato, migliorato ma in collaborazione con gli Atenei, rendendolo in grado di valutare effettivamente, e con più precisione, curricula e capacità dei candidati. Allo stesso tempo non si possono sottovalutare le complesse implicazioni, di merito e logistiche, che l’eventuale scelta comporterebbe. Gli Atenei più importanti ed attrattivi, – aggiunge – fra i quali in testa c’è proprio il nostro di Padova, sarebbero chiamati a sopportare un carico di studenti impensabile sia a livello organizzativo, sia come qualità della didattica”.

Lascia un commento