Roma, in via Costantino Antonio Romeo spara sui giovani nel cortile

L’uomo di 57 anni è stato arrestato per tentato omicidio e lesioni. Antonio Romeo, in preda a un raptus, ha impugnato una pistola e ha fatto fuoco contro un gruppetto di giovani che giocava a pallone in un cortile della Garbatella. Romeo nei garage ha colpito un meccanico di 22 anni, ferito al braccio sinistro da un proiettile.

E’ successo nei palazzi tra il civico 51 di via Costantino e il 207 di via Giustiniano Imperatore. “Stavamo giocando a pallone – hanno raccontato i ragazzi alla Polizia – quando all’improvviso quel tipo è sceso da un palazzo brandendo una pistola argentata, come quelle dei cow-boy. E ha sparato”. Il primo è andato a vuoto. Romeo poi si è diretto nei garage. Stavolta il proiettile ha rimbalzato a terra prima di colpire un ventenne che è caduto a terra in un lago di sangue.

Antonio Romeo, come se nulla fosse successo, è tornato a casa. L’uomo è stato portato in commissariato e sottoposto a fermo.

Ad incastrarlo le testimonianze di sei ragazzini. Romeo è uscito dal portone infastidito dal vociare dei ragazzi, ha cercato di strappare a uno di loro il pallone e, al suo diniego, lo ha colpito al volto con un pugno. I due hanno litigato finché il condomino non ha iniziato a sparare.

Lascia un commento