Confindustria, intesa Padova, Treviso, Vicenza con Friuladria

Un accordo tra industriali di Padova, Treviso e Vicenza con Friuladria è stato stipulato per avviare nuove linee di credito a spread ridotto per le Pmi. Sono circa 6000 le imprese coinvolte nell’intesa per tre principali aree di intervento: liquidità a breve, investimenti esteri, credito agevolato. Una linea ad hoc per le imprese agroalimentari. La convenzione si situa nell’accordo di collaborazione siglato nei mesi scorsi dalle tre Associazioni per il credito e la finanza, dopo il commercio estero e l’ambiente, nell’ambito del quale è stato affidato ad Unindustria Treviso il ruolo di coordinamento per il credito.
La collaborazione con FriulAdria – Crédit Agricole consente alle Pmi associate a Confindustria nelle tre province di accedere a un’ampia serie di opportunità: liquidità a breve termine (ad esempio per far fronte ai pagamenti di metà e fine anno come quattordicesime, tredicesime e imposte); credito agevolato per investimenti produttivi ed esigenze finanziarie aziendali utilizzando al 50% fondi di Veneto Sviluppo a tasso zero o il plafond Beni strumentali (la “nuova Sabatini”) con il contributo del Ministero dello Sviluppo economico.
Nella convenzione anche una linea di credito specifica per le imprese agroalimentari con l’utilizzo del Fondo di rotazione di Veneto Sviluppo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Confindustria, intesa Padova, Treviso, Vicenza con Friuladria Confindustria, intesa Padova, Treviso, Vicenza con Friuladria ultima modifica: 2014-05-19T14:46:27+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento