Reggio Calabria, confiscati beni per 2 milioni a Domenico Lo Giudice

Il provvedimento ha intaccato il patrimonio del reggino di 46 anni dell’omonima cosca della ‘ndrangheta. La confisca è stata disposta dalla sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Reggio Calabria. Domenico Lo Giudice è stato condannato per associazione di tipo mafioso e intestazione fittizia di beni. La confisca ha interessato un’impresa nel settore del commercio all’ingrosso di alimentari e tabacchi.

Lascia un commento