Padova scommette sul turismo en plein air

Una novità attesa, che contribuisce a migliorare l’offerta turistica della città: da oggi Padova è dotata di un parcheggio attrezzato a disposizione dei circa 3mila camper che ogni anno arrivano nella città del Santo. Il Comune ha affidato la realizzazione del progetto ad Aps Opere e Servizi di Comunità, società del gruppo Aps Holding che gestisce, fra l’altro, i parcheggi pubblici in struttura e gli stalli a pagamento su strada nel territorio del Comune di Padova.

La nuova area di sosta, che occupa una superficie di circa 1500 metriquadri, è stata ricavata all’interno del parcheggio scambiatore Nord di Pontevigodarzere, dispone di 17 posti ed è attrezzata per rispondere al meglio alle esigenze dei camperisti: sono state allestite una fossa per lo scarico delle acque bianche e una colonnina per lo scarico delle acque nere, mentre sono in via di installazione anche delle colonnine per la fornitura di elettricità ai camper. L’area dispone di acqua potabile ed è stata inoltre dotata di connessione WiFi gratuita.

Il parcheggio Nord è facilmente raggiungibile dall’uscita della tangenziale e particolarmente comodo per chi vuole visitare la città: i camperisti che lasciano il mezzo nel nuovo parcheggio possono arrivare in centro in pochi minuti con il tram. Resterà inoltre in funzione l’area di sosta non attrezzata per camper del parcheggio Rabin, in Prato della Valle, che conta circa 2700 transiti all’anno: si tratta di un’area pensata soprattutto per chi vuole lasciare il camper per qualche ora mentre visita la città, mentre il parcheggio attrezzato del capolinea Nord, decisamente più confortevole, è adatto anche a soste più lunghe, fino a un massimo di 48 ore continuative.

Il parcheggio è accessibile 24 ore su 24. Due le tariffe previste: 8 euro per l’intera giornata (tariffa che comprende l’utilizzo di tutti i servizi presenti nell’area di sosta) oppure 5 euro per i camperisti che non si fermano nel parcheggio, ma vi sostano soltanto il tempo necessario per le operazioni di scarico. A breve sarà possibile effettuare la prenotazione online, in modo da avere la garanzia dell’assegnazione del posto. Non solo: se il riscontro ottenuto con questo primo parcheggio attrezzato sarà positivo, è già allo studio la possibilità di realizzare aree analoghe in altre zone della città.

Preziosa anche la collaborazione offerta dalle associazioni di camperisti padovani, che hanno proposto un contribuito di idee per rendere funzionale e confortevole questo servizio. Una novità che colma un vuoto nell’offerta turistica e potrebbe contribuire ad aumentare l’afflusso di visitatori in città, dal momento che il turismo itinerante risulta in crescita: l’ultimo rapporto nazionale, realizzato da Apc – Associazione produttori Caravan e camper, stima in 5,6 milioni i turisti – per quasi metà in arrivo dall’estero – che nel 2012 si sono spostati in Italia con camper e caravan. Significativo anche l’indotto generato, che arriva nel complesso a 2,7 miliardi, mentre il Veneto – facilmente raggiungibile da Paesi come Austria e Germania in cui questo tipo di turismo è molto diffuso – è in cima alla classifica delle destinazioni in Italia. Ecco che la presenza a Padova di un’area attrezzata potrebbe convincere molti dei camperisti che ogni anno raggiungono il Garda o le località turistiche costiere e montane a fare tappa anche nella città del Santo.

Le informazioni sul parcheggio sono disponibili nel nuovo sito www.parcheggipadova.it, online a partire da oggi. Completamente rinnovato anche il sito istituzionale di Aps Opere e Servizi di Comunità (www.apsopere.it), che offre informazioni preziose sull’attività della società.

9 su 10 da parte di 34 recensori Padova scommette sul turismo en plein air Padova scommette sul turismo en plein air ultima modifica: 2014-05-16T08:12:48+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento