Livorno, in via Guarducci Luciano Rinaldi uccide la moglie Cosetta Barsotti

L’anziano di 81 anni ha assassinato la donna e poi ha tentato di togliersi la vita. Il figlio, una volta rientrato a casa, avrebbe trovato la madre morta e il padre in fin di vita, gravemente ferito da un profondo taglio alla gola. Luciano Rinaldi, da tempo malato di Alzheimer, ha assassinato la moglie Cosetta Barsotti di 80 anni tagliandole la gola con un coltello da cucina. La donna è stata ritrovata in camera sul suo letto in una pozza di sangue, mentre il marito aveva ancora il coltello in una mano e stava cercando di uccidersi, se non fosse stato fermato dall’arrivo del figlio che tutte le mattine accompagnava la badante a casa dei genitori. Rinaldi è stato ricoverato in ospedale con ferite all’addome e al collo, ma non è in pericolo di vita.

Lascia un commento