Firenze, arrestati due poliziotti in servizio alla Presidenza del Consiglio

Avrebbero rivelato informazioni coperte da segreto istruttorio. In manette sono finiti due agenti di polizia in servizio alla Presidenza del Consiglio e alla Camera dei Deputati. Entrambi sono stati posti ai domiciliari.

Sono stati arrestati dalle Squadre mobili di Caserta e Firenze, coordinate dallo Sco, nell’ambito di un’operazione cha ha portato a 18 arresti complessivi. Alcune delle persone finite in arresto sono ritenute legate al clan dei Casalesi. Sono tutte coinvolte in un’inchiesta della Dda di Napoli su infiltrazioni della camorra in Toscana.

Lascia un commento