Diciotto spiagge da Bandiera blu in Toscana, al secondo posto assoluto

Toscana seconda quest’anno in Italia, dietro la storica leader Liguria, per numero di spiagge premiate con la Bandiera blu, il riconoscimento internazionale che la Fondazione per l’educazione ambientale (Fee) ha assegnato oggi. Ben 163 erano stati i Comuni italiani a presentare la propria candidatura a questo ambito riconoscimento, che valuta un complesso di fattori: dalla tenuta dell’ambiente alla capacità ricettiva fino alla qualità dell’accoglienza.

Diciotto le bandiere blu assegnate dalla Fee alla Toscana per il 2014, una in più dell’anno passato, consentendo il transito dal terzo al secondo posto. Il nuovo ingresso nell’elenco blu è quello di Marciana Marina, all’Isola d’Elba.  Le altre altre spiagge doc sono: Carrara-Marina di Carrara centro (Massa-Carrara); Forte dei Marmi, Pietrasanta, Camaiore, Viareggio (Lucca); Pisa-Marina di Pisa, Calambrone, Tirrenia (Pisa); Livorno-Antignano, Quercianella, Rosignano Marittimo-Castiglioncello, Vada, Cecina-Marina, Le Gorette, Bibbona-Marina, Castagneto Carducci, San Vincenzo, Piombino-Parco naturale della Sterpaia (Livorno); Follonica, Castiglione della Pescaia, Grosseto-Marina di Grosseto, Principina a mare, Monte Argentario (Grosseto).

E’ la conferma della capacità di preservare ambiente e livello di ospitalità, affermano all’unisono le assessore regionali all’ambiente e al turismo, un merito da ripartire tra  imprese turistiche ed enti locali di tutta la nostra regione. Ma anche uno sforzo condiviso, aggiungono, che non può fermarsi, per affermare sempre meglio l’obiettivo di un costante miglioramento della qualità dei servizi e la sostenibilità dell’offerta. Si deve puntare, concludono le due assessore,  ad ottenere un numero sempre più alto di riconoscimenti come questo odierno, perché sarà il segnale di un progresso permanente, in un’azione comune con operatori turistici, ambientali  e amministratori.

Lascia un commento