Napoli, contestato il segretario della Lega Matteo Salvini

E’ successo al suo arrivo in Piazza Carlo III dove era atteso per un appuntamento elettorale dopo quello di Salerno. Le contestazioni hanno costretto l’europarlamentare ad andare via dopo pochi minuti. “Buffone, vergogna”, hanno urlato alcuni napoletani, tenuti a distanza dalle forze dell’ordine, mentre un’altra persona ha provato ad avvicinarsi per spintonarlo, ma è stato fermato prima.

Le proteste sono proseguite anche quando il leader del Carroccio, capolista alle prossime Europee, è rientrato in auto.

Lascia un commento