Cantieri di Pisa, giudice annulla preliminare nuove offerte entro maggio

Le procedure per la cessione dei Cantieri di Pisa sono state riaperte: a seguito dell’annullamento del preliminare d’acquisto stipulato nelle scorse settimane, i soggetti interessati hanno tempo fino al 30 maggio per la presentazione delle offerte. Lo ha annunciato il commissario liquidatore del gruppo nel corso dell’incontro convocato oggi dall’assessore regionale al lavoro e al quale hanno partecipato Provincia e Comune di Pisa, Lega delle Cooperative, organizzazioni sindacali.

L’assessore ha preso atto positivamente dell’annuncio del liquidatore sottolineando che la riapertura delle procedure permette anche ad altre offerte di essere messe in campo, rispondendo alle aspettative dei lavoratori. L’assessore ha auspicato che il nuovo soggetto possa essere quello più idoneo a far ripartire l’attività dei cantieri e al rilancio dell’occupazione.

Nel frattempo l’assessore ha invitato le istituzioni territoriali e il commissario liquidatore a utilizzare i prossimi giorni per definire le questioni legate alle concessioni demaniali, in modo da mettere il nuovo soggetto in grado di di ripartire subito con l’attività.

Le organizzazioni sindacali si sono riservate di confrontare con i lavoratori riuniti in assemblea permanente le informazioni acquisite, compresa quella riguardo all’impossibilità, ribadita dal commissario liquidatore, di mantenere su Pisa il “travel lift” per la movimentazione delle barche.

La Regione e le istituzioni hanno chiesto al commissario di tenerle costantemente aggiornate sugli sviluppi. L’asessore regionale si è reso disponibile, nel caso ce ne fosse bisogno, a riconvocare in qualunque momento il tavolo.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cantieri di Pisa, giudice annulla preliminare nuove offerte entro maggio Cantieri di Pisa, giudice annulla preliminare nuove offerte entro maggio ultima modifica: 2014-05-06T01:24:37+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento