San Martino Siccomario, Giuseppino Sozzi prende a martellate la moglie Maria Calvi

La tragedia è avvenuta a San Martino Siccomario nel Pavese. Maria Calvi, 58 anni, è stata presa a martellate dal marito Giuseppino Sozzi, ex infermiere, 74 anni. Dopo aver colpito la moglie, è uscito per strada e ha chiamato i vicini dando l’allarme.

La donna si trova in fin di vita, lui agli arresti domiciliari in una struttura sanitaria. Restano sempre gravissime le condizioni di Maria Enrica Calvi, dipendente del Policlinico San Matteo, come operatore socio assistenziale in Oncoematologia pediatrica, ricoverata da sabato nello stesso ospedale, nel reparto di Rinimazione. I colpi inferti con una grosso martello alla testa, nella zona occipitale sinistra, le hanno provocato danni cerebrali che resteranno permanenti se dovesse farcela a superare queste delicate ore in cui la sua vita resta appesa a un sottilissimo filo.

Il marito, Giuseppino Sozzi, 74 anni, infermiere in pensione, dopo l’intera giornata di sabato passata nella caserma dei Carabinieri di San Martino Siccomario, scattato l’arresto per l’accusa di tentato omicidio, ha passato a sua prima giornata in una casa di riposo della zona, ai domiciliari. Una decisione disposta in considerazione dell’età e delle condizioni di salute.

Lascia un commento