Vicenza, al via la XXIII edizione delle Settimane musicali al Teatro Olimpico

Il festival delle Settimane Musicali al Teatro Olimpico di Vicenza presenta la sua XXIII edizione che si svolgerà da domenica 25 maggio a mercoledì 25 giugno 2014: tredici appuntamenti tra serate d’opera, concerti di musica da camera, prove aperte, conversazioni ed eventi dedicati ai giovani talenti. La direzione artistica delle Settimane Musicali è affidata a Giovanni Battista Rigon, direttore d’orchestra e fondatore del Festival, cui è stato assegnato il XXXI Premio Abbiati come migliore iniziativa del 2012.

Il concerto di inaugurazione, domenica 25 maggio 2014, ore 21, al Teatro Olimpico di Vicenza, vedràesibirsi la celebre violinista italo-armena, Sonig Tchakerian,in un programma che riunisce, in un unico evento, due cicli di capolavori appartenenti a epoche diverse ed opposti emisferi: Le quattro stagioni di Antonio Vivaldi e Las cuatro estaciones porteñasdi Astor Piazzolla. in una nuova versione per violino e archi, commissionata per questa occasione da Sonig Tchakerian a Luis Bacalov. Ad accompagnare la solista, responsabile artistica della sezione musica da camera del Festival, sarà l’Orchestra di Padova e del Veneto.

Mercoledì 28 maggio (Teatro Olimpico alle ore 21.00) sarà la volta di “Musica dall’aria… Musica dalla terra…”, nuovo progetto dell’edizione 2014 delle Settimane Musicali, sull’onda della sperimentazione nata lo scorso anno all’insegna di percorsi musicali poco battuti tra classica e jazz. Al violino classico di Sonig Tchakerian e al sassofono jazz di Pietro Tonolo si uniranno le tradizioni musicali brasiliane del chitarrista Giancarlo Bianchetti e i live electronics di Alvise Vidolin.

Ciascuno dei primi due eventi del Festival sarà preceduto da una Conversazione, appuntamento divenuto una consuetudine delle Settimane Musicali, che permette al pubblico di conoscere più da vicino le musiche proposte in concerto attraverso un incontro con gli stessi interpreti protagonisti degli eventi. Le Conversazioni si terranno nei giorni dei rispettivi concerti, alle ore 19.30, presso l’Odeo del Teatro Olimpico.

Domenica 1 giugno (ore 18.00, Odeo del Teatro Olimpico) saranno proposti alcuni brani vocali di raro ascolto che tre grandi compositori hanno dedicato al tema della morte. Il mezzosoprano Oksana Lazareva e il pianista Claudio Marino Moretti eseguiranno l’aria Ombra felice – Io ti lascio di Wolfgang Amadé Mozart, i Kindertotenlieder composti agli inizi del Novecento da Gustav Mahler e Canti e danze dellamorte del russo Modest Petrovič Musorgskij.

All’interno del calendario musicale del Festival non mancheranno due progetti che hanno riscosso molto successo nelle passate edizioni: RACCONTARE BACH e PROGETTO GIOVANI.

RACCONTARE BACH, progetto pluriennale, avviato nel 2012 e dedicato all’integrale delle Sonate, Partite e Suites per violino solo e violoncello solo, termina quest’anno con l’esecuzione di due Suites per violoncello e due Partite per violino. Gli eventi saranno ospitati al Teatro Olimpico e saranno affidati a due dei più celebri interpreti delle pagine bachiane: il violoncellista Mario Brunello (mercoledì 11 giugno, ore 21.00) e la violinista Sonig Tchakerian (venerdì 13 giugno, ore 21.00). I brani non saranno solo eseguiti, ma presentati dagli stessi interpreti al pubblico in forma di racconto.

Il PROGETTO GIOVANI, spazio riservato ai talenti, vincitori di importanti concorsi, sarà costituito da tre appuntamenti che si terranno alle ore 17.00, nelle Gallerie d’Italia di Palazzo Leoni Montanari, Vicenza. Il primo ospite, sabato 7 giugno sarà Alexander Gadjiev, vincitore del primo premio al Concorso Nazionale “Premio Venezia” 2013. Sabato 14 giugno, sarà la volta del pianista vincitore del “Premio Brunelli” 2014, premio istituito nel 2011 dalle Settimane Musicali e dalla Famiglia Brunelli. L’ultimo appuntamento, sabato 21 giugno, vedrà protagonista Christian Sebastianutto, violinista vincitore della borsa di studio “Settimane Musicali al Teatro Olimpico”, selezionato tra gli allievi della classe di violino di Sonig Tchakerian, nell’ambito dei corsi di Alta Formazione presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia

La rassegna di concerti si chiuderà domenica 15 giugno (ore 21.00, Teatro Olimpico) con “Strauss & Mozart”: un evento dedicato alla musica da camera di Wolfgang Amadé Mozart e di Richard Strauss, compositore tedesco di cui si celebrano i 150 anni dalla nascita. Il concerto sarà affidato a Sonig Tchakerian, Mario Brunello e ad uno dei più apprezzati pianisti nel panorama musicale internazionale, Andrea Lucchesini.

Il Festival proseguirà con una celebre opera di Wolfgang Amadé Mozart: Così fan tutte. Il dramma giocoso in due atti, frutto della collaborazione tra il genio salisburghese e il librettista Lorenzo Da Ponte, andrà in scena nei giorni di venerdì 20, domenica 22, lunedì 23 e mercoledì 25 giugno 2014.

La compagnia di canto, formata come al solito da eccellenti interpreti, quest’anno vedrà collaborare cantanti affermati e talenti selezionati attraverso un bando promosso dall’associazione culturale Settimane Musicali al Teatro Olimpico (oltre 130 le domande pervenute). Le due coppie di amanti protagoniste dell’opera saranno infatti interpretate da quattro giovani voci: il soprano Arianna Vendittelli sarà Fiordiligi; il tenore Daniele Zanfardino interpreterà Ferrando; il mezzosoprano Raffaella Lupinacci vestirà i panni di Dorabella, mentre il ruolo di Guglielmo sarà affidato al baritono Marco Bussi. Ai giovani cantanti si aggiungeranno affermati artisti come il soprano Adelina Scarabelli,nel ruolo di Despina e il basso Lorenzo Regazzo, apprezzato interprete della musica di Rossini e Mozart, che, oltre a vestire i panni di Don Alfonso, sarà anche impegnato nella veste di regista.

Al cast si affiancheranno due prestigiose formazioni, già protagoniste delle passate edizioni: il coro I Polifonici Vicentini, istruito da PierluigiComparin, e l’Orchestra di Padova e del Veneto. Il ruolo di maestro concertatore e direttore sarà affidato a Giovanni Battista Rigon.

Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico fanno parte del grande circuito europeo di festival associati all’EFA, European Festival Association, tra cui BBC Proms, Lucerne Festival, Berliner Festspiele, Zurcher Festspiele, Prague Spring Festival e – in Italia – ROF di Pesaro, Ravenna Festival, Merano e Stresa Festival, MiTo Settembre Musica.

Le Settimane Musicali al Teatro Olimpico, si avvalgono del patrocinio e del contributo del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, della Regione del Veneto della Provincia di Vicenza e del Comune di Vicenza; sono inoltre sostenute dalla Fondazione Cariverona, dalla Fondazione Giuseppe Roi, da Paolo Marzotto, dalla Banca Intesa San Paolo, dalla Banca Popolare di Vicenza, da Enel S.p.a., da Tde Macno e dalla Zeta Farmaceutici-Marco Viti.

Media Partner: Radio Tre, Classica, Il Giornale di Vicenza

Per informazioni:

Settimane Musicali al Teatro Olimpico

tel: 0444/302425

mail: info@olimpico.vicenza.it

web: www.olimpico.vicenza.it

Biglietteria
Online http://www.olimpico.vicenza.it/infoandtickets

BIGLIETTI

OPERA 20,22,23,25 giugno 2014 al Teatro Olimpico

Biglietto intero

1° categoria € 90,00 – 2° categoria € 70,00 – 3° categoria € 50,00

Biglietto ridotto (Amici dell’Olimpico, Così Fans Tutti Club, over 65, under 30)

1° categoria € 50,00 – 2° categoria € 40,00 – 3° categoria € 30,00

CONCERTI al Teatro Olimpico

biglietto intero

1° categoria € 40,00 – 2° categoria € 30,00 – 3° categoria € 20,00

Biglietto ridotto (Amici dell’Olimpico, Così Fans Tutti Club, over 65, under 30)

1° categoria € 20,00 – 2° categoria € 15,00 – 3° categoria € 10,00

GUSTALOPERA

buffet in onore degli artisti nei giardini del Teatro Olimpico al termine di ogni spettacolo)

€ 25,00; € 15,00 per soci amici olimpico e soci Così Fans Tutti Club.

9 su 10 da parte di 34 recensori Vicenza, al via la XXIII edizione delle Settimane musicali al Teatro Olimpico Vicenza, al via la XXIII edizione delle Settimane musicali al Teatro Olimpico ultima modifica: 2014-04-29T10:55:23+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento