Milano, ha aggredito dieci donne in viale Famagosta arrestato Sudan Yunes

A volte armato di coltello, altre brandendo un sasso. Il clandestino marocchino ha derubato soldi o il cellulare a donne indifese. I colpi, non sempre andati a segno, sono stati realizzati all’uscita del sottopassaggio che collega viale Famagosta a piazza Maggi. I Carabinieri di Barona hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare in carcere a Sudan Yunes, 31 anni di origine marocchina. Clandestino, alle spalle numerosi precedenti, già detenuto a Cremona dal 23 gennaio.

Era stato arrestato in flagranza dai militari mentre aveva tentato di rubare l’iPhone a una donna di 47 anni, sempre nel solito sottopassaggio. La vittima aveva reagito con coraggio, chiamando aiuto e riuscendo ad attirare l’attenzione di una pattuglia. I Carabinieri lo avevano ammanettato prima che riuscisse a fuggire, recuperando anche il bottino.

Sudan Yunes, individuata la preda di turno, l’aggrediva minacciando di picchiarla, talvolta armato di coltello o di un sasso. Poi, si faceva consegnare quello che poteva. In sei sono scappate prima che lui riuscisse a portare a termine la rapina. L’ultima volta proprio il 23 gennaio quando la vittima ha avuto la prontezza di chiamare le forze dell’ordine.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin