Bari, armi arrestato Giuseppe Lacalendola

In manette è finito il pregiudicato di 27 anni ritenuto vicino al clan Mercante. E’ stato arrestato dalla Polizia per detenzione e porto illegale di una pistola calibro 7,65 con relativo munizionamento e per la ricettazione della stessa arma. L’arresto è scaturito dai controlli compiuti dagli agenti dopo il colpo di pistola sparato tra la gente nei pressi di un bar del quartiere Libertà di Bari.

Sul luogo sono stati trovati un bossolo ed una cartuccia inesplosa calibro 9, nonché, riverso sul manto stradale, un motociclo risultato di proprietà di un ventenne, “incensurato ma – è scritto in una nota della questura – risultato collegato a pregiudicati del quartiere Libertà”. “I primi accertamenti – viene sottolineato – hanno consentito di verificare che il ventenne dovrebbe essere estraneo all’episodio ed avrebbe semplicemente perso il controllo del mezzo sentendo il colpo d’arma da fuoco esploso”.

Giuseppe Lacalendola è stato trovato in possesso di una pistola semiautomatica Beretta mod.84be cal.7,65 con matricola abrasa completa di caricatore con 10 cartucce; inoltre è stato sequestrato un giubbotto antiproiettile. Durante i controlli un sorvegliato speciale ritenuto elemento di spicco del clan Mercante è stato denunciato in quanto trovato in compagnia di altri pregiudicati.

9 su 10 da parte di 34 recensori Bari, armi arrestato Giuseppe Lacalendola Bari, armi arrestato Giuseppe Lacalendola ultima modifica: 2014-04-27T00:04:11+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento